Mollusco contagioso: cos’è e come si cura

Mollusco contagioso: cos’è e come si cura

Il mollusco contagioso è una malattia della pelle provocata da un virus. Vediamo i sintomi e le cure

Il mollusco contagioso è una malattia della pelle che comporta la comparsa di papule dure e pruriginose in specifiche zone del corpo che sono diverse a seconda che la patologia colpisca nell’infanzia o in età adulta.

La trasmissione del virus avviene tramite l’atto sessuale (in gravidanza è ancora più facile contagiarsi) o attraverso contatti epidermici molto stretti e prolungati (come avviene tra i bambini quando giocano o fanno la lotta). Vediamo come si manifesta il mollusco contagioso.

In età pediatrica (soprattutto dai 2 ai 10 anni) questa malattia dermatologica infettiva è più diffusa che tra “i grandi”, e insorge lentamente (i tempi di incubazione del virus dopo il contagio arrivano fino ai sei mesi) con questi sintomi:

  • Comparsa di piccola papule che compaiono soprattutto sul viso, sul collo, sulle braccia e sulle gambe del piccolo
  • In fase inziale le papule hanno un diametro che oscilla tra i 2 e i 6 mm, una superficie traslucida e al tatto sono dure
  • Dopo circa 2 settimane le papule aumentano di numero e diventano di colore grigio-giallastro, inoltre assumono una consistenza più morbida e tendono ad infossarsi leggermente

Durante la fase acuta e attiva della malattia, che può durare diversi mesi, il bambino è molto contagioso, sia per gli altri coetanei che per i genitori, per questo, anche se stiamo parlando di una patolgoia non grave, che nella maggior parte dei casi guarisce spontaneamente, è necessario portare il piccolo dal dermatologo, che stabilirà le terapie adeguate.

Le papule si eliminano con la crioterapia, proprio come le verruche, oppure con l’applicazione di preparati specificiVeniamo al mollusco contagioso negli adulti. In questo caso le papule interessano prevalentemente l’area genitale, le natiche, il basso ventre e la parte superiore delle cosce. Come anche per i bambini, la comparsa delle lesioni avviene in un lasso di tempo prolungato, ma purtroppo le papule, soprattutto quelle che interessano le mucose intime, provocano fastidio e prurito, e naturalmente sono altamante contagiose.

Sebbene, come anticipato, il mollusco contagioso si possa risolvere spontaneamente,  sono necessari alcuni anni (fino a 4) prima di potersi ritenere del tutto guariti. Durante questo periodo è bene rivolgersi dal dermatolgo e sottoporsi alle cure succitate per rimuovere le papule. In gravidanza, però, è meglio portare un po’ di pazienza e attendere a curarsi dopo la nascita del bambino. ll contagio del mollusco è molto frequente quando si frequentino ambienti in cui i virus e i germi in generale proliferano, come piscine e palestre. Quindi, attenzione e curate sempre l’igiene.

 

 

 

Foto| via Pinterest

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog