Ves alta o bassa: che cos’è e cosa fare

Ves alta o bassa: che cos’è e cosa fare

La Ves è un valore presente nelle nostre analisi del sangue e utile per indicare una condizione di infiammazione. Vediamo i valori di riferimento

Il valore della Ves nelle analisi del sangue non viene prescritto sempre dal medico, ma è un indicatore importante che ci consente di scoprire se il nostro organismo sta “covando” un qualche tipo di infiammazione, anche occulta. Ma come viene effettuato l’esame? E in caso di Ves alta, quando preoccuparsi?Ed esiste un collegamento fra Ves e tumore? Ecco alcune indicazioni utili da tenere a mente.

Cos’è la Ves

Innanzitutto, scopriamo cos’è la Ves. La sigla Ves – velocità di eritrosedimentazione – ci indica la velocità con cui i globuli rossi (o eritrociti), isolati da un campione di sangue che sia stato reso non coagulabile, sedimentano, precipitando sul fondo della provetta in cui sono contenuti, il tutto nei limiti di un’ora. A cosa ci serve effettuare questo test? Di per sè, o meglio, preso isolatamente, è un valore generico che se più elevato della media ci dice che nel nostro organismo esiste, da qualche parte, un piccolo focolaio infiammatorio di cui, eventualmente, occorrerà indagare la natura con altri esami più specifici. Infatti negli stati flogistici – anche di natura autoimmune come nel caso dell’artrite reumatoide per la diagnosi d ella quale si associa la Ves all’esame della proteina C-reattiva – la Ves aumenta notevolmente.

Ves: valori normali

I valori della Ves si differeniano per sesso e per età, e corrispondono a:

  • Uomini fra i 20 e i 49 anni: VES media = 5 mm/h, con un range di 0-13 mm/h
  • Uomini fra i 50 e i 69 anni: VES media = 7 mm/h, con un range di 0-19 mm/h
  • Donne fra i 20 e i 49 anni: VES media = 9 mm/h, con un range di 0-21 mm/h
  • Donne fra i 50 e i 69 anni: VES media = 12 mm/h, con un range di 0-28 mm/h

I valori possono variare leggermente a seconda dei parametri indicati dal laboratorio che effettua i test del sangue. Una Ves elevata può essere provocata da svariate cause, spesso non gravi e transitorie. Tuttavia, una Ves alta è anche tipica dei casi di tumore.

Ves alta: quando preoccuparsi

Ves alta cause – Fra le possibili cause di una Ves alta bisogna segnalare:

    • Infezioni batteriche
    • Tumori maligni e leucemie anche in stadio precoce
    • Anemie
    • Infiammazioni di natura endogena, esogena e autoimmune
    • Gravidanza
    • Infarto
    • Insufficienza renale
    • Tubercolosi
    • Tiroidite di Hashimoto e altre malattie della tiroide

    Ves alta: i sintomi

    Ves alta sintomi – In caso di Ves alta causata da infiammazione acuta, il paziente potrebbe avvertire sintomi come:

    • Febbre
    • Dolori articolari o muscolari
    • Sensazione di freddo accompagnata da brividi alternati a forte sudorazione
    • Segni di infezione e infiammazione
    • Problemi della minzione
    • Tosse e difficoltà respiratorie (nel caso di un’infezione delle vie aeree)
    • Dolore addominale, nausea, vomito, comparsa di ittero (nel caso di infezione delle vie biliari o della cistifellea)
    • Sensazione di gonfiore, tensione e dolore al cavo orale
    • Dolore pelvico o inguinale che aumenta durante i rapporti sessuali e dopo le mestruazioni (in caso di malattia infiammatoria pelvica)

    Se la causa della Ves alta è un’infiammazione cronica, il paziente potrà avvertire sintomi come:

    • Febbre altalenante
    • Dolori articolari
    • Dimagrimentio
    • Diarrea e/o costipazione

    Ves bassa

    Ma quali saranno, invece, le possibili cause della VES bassa? Generalmente questo valore è associato a cause come disidratazione, maggiore densità ematica a causa di un elevato numero di globuli rossi nel sangue, riduzione della concentrazione proteica nel sangue oppure da un’allergia. I sintomi della ves bassa saranno quelli legati alla causa di base.

    Tra i fattori che possono ridurre i valori della VES vi sono:

    • Il genere (maschile)
    • L’età
    • La poliglobulia
    • Il freddo
    • Malnutrizione

    via | Analisidelsangue.net, Esamievalori.com, Esamievalori.com 2,

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog

Tumori rari: il progetto “Accelerator Award” di Marcello Deraco