Le cause dell’ipermenorrea e quali cure sono efficaci

Le cause dell’ipermenorrea e quali cure sono efficaci

L'ipermenorrea è un disturbo del ciclo mestruale caratterizzato da emorragie troppo abbondanti e prolungate. Vediamo le possibili cause e le cure

Mestruazioni troppo lunghe e abbondanti sono definite ipermenorrea, un disturbo del ciclo mensile che può determinare, alla lunga, una condizione di anemia, soprattutto sideropenica (carenza di ferro). 

Le cause di una simile alterazione della fisiologica perdita di sangue mestruale possono essere diverse, a seconda che il problema si verifichi in età giovanile o più avanti negli anni, a ridosso della menopausa.

In generale, la ragione per cui l’emorragia mestruale si prolunga oltre il normale e anche l’intensità del flusso sia superiore alla norma è legato ad un problema a livello uterino. L’emostasi, ovvero la capacità dell’utero di frenare l’emissione di sangue al momento in cui la mucosa uterina si sfalda e viene rilasciata, con conseguente congestione della stessa. Questo disturbo può assere favorito da molti fattori, oltre che da una certa predisposizione genetica.

Tra le cause più frequenti di ipermenorrea troviamo malattie infiammatorie come l’endometriosi, ovvero la produzione anomala di tessuto endometriale che finisce per invadere tutto l’utero e fuoriuscire ricoprendo anche gli altri organi della riproduzione come le ovaie e le tube di Falloppio. In questo caso le mestruazioni, oltre ad essere emorragiche e troppo lunghe, sono anche dolorosissime. Le cure per l’endometriosi vanno modulate sulla persona, e possono includere la somministrazione della pillola anticoncezionale ma anche, talvolta, richiedere un intervento chirurgico in laparoscopia per rimuovere il tessuto endometriale in eccesso.

In fase di climaterio, quindi in prossimità della menopausa, si assiste spesso ad alterazioni nell’intensità, durata e frequenza delle mestruazioni, dovute anche ad un piccolo prolasso uterino o perdita di elasticità dell’organo e variazioni ormonali. Talvolta una terapia ormonale da seguire per un certo periodo può alleviare i disturbi legati alle alterazioni del ciclo. Altre cause molto frequenti di ipermenorrea sono la presenza di polipi o di fibromi uterini, e anche la formazione di neoplasie addominali che premono sull’utero.

Un altro disturbo che provoca ipermenorrea è la fibrosi, in cui si assiste ad un aumento del tessuto fibroso rispetto a quello muscolare dell’utero che così non riesce a controllare l’emostasi. Alterazioni ormonali possono altresì incidere sul ciclo mestruale favorendo emorragie intense e lunghe, in particolare un difetto o un eccesso nella produzione di estrogeni o di progesterone. Come facilmente intuibile, dal momento che le cause dell’ipermenorrea sono diverse, diverse saranno anche le cure adatte. Se il problema è di natura ormonale la pillola anticoncezionale potrebbe essere la soluzione giusta, per quanto riguarda neoformazioni, polipi e fibromi, in genere si richiede la terapia chirurgica.

 

 

 

Foto| via Pinterest

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog