Bassi di statura, potenziali cardiopatici

gnomoE' questa la conclusione a cui sono arrivati dei ricercatori dell'Università di Tampere, in Finlandia: se si ha un'altezza inferiore al metro e sessanta, il cuore soffre di più. Il risultato è giunto dopo aver concluso un'indagine sui legami tra la salute del cuore e la statura.

L'indagine clinica ha preso in considerazione del materiale raccolto durante 52 ricerche precedenti, in cui sono stati esaminati oltre 3 milioni di soggetti. Dopo aver estrapolato i risultati, si è evidenziato che gli adulti di bassa statura, che fossero uomini o donne, rischiano di più nello sviluppo di problemi cardiaci, rispetto alle persone che superano il metro e sessanta.

Poi facendo degli studi più approfonditi, si è invece notato che, ahimè, siamo noi donne quelle più colpite: il rischio in questo caso sfiora il 55%, mentre la percentuale degli uomini si aggira attorno al 37%. Ma non bisogna allarmarsi; siamo sicuri che più che alla statura, è sufficiente fare un'alimentazione adeguata e ai cosiddetti fattori di rischio, quale il fumo di sigaretta.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail