Come migliorare la circolazione delle gambe quando fa caldo

gambeQuando fa caldo chi soffre di circolazione patisce più degli altri le alte temperature, specialmente alle gambe. Ecco alcuni consigli per migliorarne la circolazione.

Per dare una sferzata di energia alla circolazione impigrita l’arma migliore che abbiamo a disposizione è l’acqua fredda: getti d’acqua calda e tiepida alternati aiutano a migliorare la circolazione sanguigna, tonificando anche i tessuti. Basta ricordarsene sotto la doccia.

L’inclinazione del letto o comunque delle gambe, leggermente sollevate rispetto al resto del corpo, aiutano il ritorno venoso e impediscono il ristagno di liquidi alle estremità. In questo modo le gambe non saranno più gonfie e la circolazione avrà un aiuto anche durante il riposo. Potete sollevare leggermente il letto aggiungendo uno spessore oppure usare un cuscino sotto le gambe.

Se quando riposate sul divano volete aiutare il drenaggio dei liquidi che vi gonfiano le gambe, utilizzate panni bagnati in acqua fresca da tenere sulle gambe.

I massaggi, infine, sono un ottimo aiuto, che siano praticati da professionisti con un effetto rilassante potenziato o che sia quello del vostro compagno affettuoso che vi aiuta a rilassarvi quando a sera avete piedi gonfissimi e gambe sofferenti. Si possono usare creme rinfrescanti che ne potenzino l’effetto (o anche la vostra consueta crema idratante conservata in frigorifero).

Se si pratica un po’ di sport, però, il rischio della cattiva circolazione diminuisce. Passeggiate, bicicletta, corsa, nuoto sono tutti aiuti importanti. Ricordate anche di evitare di accavallare le gambe quando state seduti, per non ostacolare la circolazione.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: