L'importanza dell'acido folico in gravidanza

acido folicoTutte le aspiranti mamme sapranno già quanto è fondamentale in gravidanza, ma addirittura prima se si riesce a programmarla, l'assunzione integrata oralmente di acido folico. Questa sostanza è una vitamina del gruppo B e nei soggetti normali il suo apporto giornaliero dovrebbe essere solo alimentare, aggirandosi attorno ai 200 micron grammi al dì. In gravidanza tale fabbisogno raddoppia.

Una carenza di acido folico al feto, infatti, potrebbe provocare gravi patologie e malformazioni al feto, come la spina bifida. Ma adesso si è visto che invece molte mamme, pur assumendo l'acido folico, ne risultano carenti. Questo perchè caratterizzate da una mutazione genetica definita polimorfismo, che non consente l'attivazione nell'organismo dell'acido folico assunto.

Per ovviare a questo problema, oggi nuovi prodotti a base di acido folico vengono messi a punto in condizione già attiva, cioè sotto forma di sali, in modo da mettere in condizione le future mamme ad affrontare la gravidanza con maggiore serenità.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail