Hap Ki Do, arte marziale coreana

Hap Ki Do, arte marziale coreana

Si chiama Hakidoed è un’arte marziale di origine coreana che si basa sul concetto del fluire dell'acqua per sfruttare la forza dell'avversario

Si chiama Hap Ki Do ma è nota anche con il nome tutto unito, Hapkido. Si tratta di un’arte marziale di origine coreana che appartiene alle arti marziali cosiddette moderne. Il suo fondatore, Choi Yong Sul, è emigrato in Giappone per sottrarsi al clima politico del suo paese. La storia della disciplina ha seguito le vicissitudini del suo fondatore, che si è formato con maestri che hanno gettato le basi fondamentali anche dell’Aikido.

Il significato del nome di questa disciplina è qualcosa di simile a “cammino per armonizzare le energie” il che farebbe pensare ad un’arte meditativa piuttosto che ad una disciplina di lotta. Tuttavia le arti marziali orientali sappiamo che si basano sull’importanza dell’unione tra corpo e mente, perché da quest’ultima si trae la forza necessaria ad usare il corpo secondo le tecniche della disciplina.

Il principio che la muove è quello dell’acqua, dal senso circolare. Ci si serve spesso della forza dell’avversario per opporvisi attraverso movimenti circolari e armonici che si rifanno proprio all’idea del fluire dell’acqua. Davvero affascinante, vero?

Via | OpenSportLife

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog