I primi sintomi della malattia emorroidaria

sangueLa malattia emorroidaria è molto frequente nei Paesi occidentali; un terzo della popolazione adulta ne è affetto almeno una volta nella sua vita e di solito nella fascia d’età superiore ai 40 anni. Ma quali sono i sintomi che ci devono far pensare subito a questa patologia? Cerchiamo di definirli, in modo da poter poi intervenire con tempestività.

Spesso si pensa che uno dei primi sintomi sia rappresentato dal dolore, ma questo è vero solo in parte. Il sintomo più frequente ed iniziale, a cui può accompagnarsi il dolore, è il sanguinamento. In pratica si tratta di una perdita di sangue color rosso vivo, dopo o durante la defecazione.

In ordine di successione, dopo si verifica il prolasso emorroidario, che comprende una serie di disturbi definiti come “sindrome dell’ano umido”, tra cui prurito, sensazione di umidità, dermatite e bruciore.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: