Gli oli da massaggio: le basi – olio di mandorle dolci

E’ quello più utilizzato come olio base, il veicolante ideale per gli oli essenziali nei massaggi dell’aromaterapia: può essere miscelato con alcune gocce di oli essenziali per ottenere un olio da massaggio personalizzato molto gradevole e nutriente per la pelle del corpo che in questo modo acquista anche le proprietà trattanti dell’olio essenziale che si utilizza.

L’olio di mandorla dolce (Prunus amygdalus) ha un colore giallo-chiaro ed è leggermente viscoso. Rispetto ad altri oli irrancidisce meno facilmente. L’olio grezzo ha un odore dolce delicato e un aroma che ricorda il marzapane. Ha un’alta percentuale di acidi mono e polinsaturi. E’ ricco di proteine, glucidi, sali minerali, vitamina A e del gruppo B.

E’ un ottimo emolliente e nutre la cute secca e disidratata. Aiuta anche a lenire le infiammazioni, a ridurre il prurito associato alla dermatite, psoriasi, ad altre dermatosi secche, in casi di morbillo e varicella; inoltre è un buon rimedio contro le smagliature, soprattutto nel periodo di gravidanza o quando si segue un regime dimagrante. Il consiglio è applicarlo sulle zone più critiche come: seno, fianchi, cosce eseguendo un leggero massaggio sulla pelle pulita al fine di favorire l’assorbimento dell’olio che penetra bene negli strati profondi e rilascia i suoi principi attivi.

E’ assorbito lentamente. E’ considerato un olio non irritante e che non provoca sensibilizzazioni, anche se sono stati segnalati casi di allergia a cosmetici che contenevano olio di mandorle.

Conosciuto per la sua delicatezza e impiegato nella cosmesi da secoli, questo olio delicato si ottiene tramite la spremitura delle mandorle dolci. Non è grasso ed è adatto a tutti i tipi di pelle, combatte l'invecchiamento cutaneo e viene utilizzato per il trattamento delle pelli secche e arrossate come quelle sensibili dei bambini. Si usa al 100%. Emolliente ed elasticizzante, l'olio di mandorle dolci viene utilizzato anche come balsamo per capelli secchi e per trattare e nutrire la cute (da utilizzare con un impacco da applicare sui capelli prima dello shampoo: sono sufficienti 20-30 minuti per restituire morbidezza alle chiome inaridite).

In alternativa ai saponi che molte volte contengono sostanze alcaline che influiscono sul suo equilibrio chimico fisiologico, si utilizza questo olio per detergere il viso: il consiglio è usare questo olio per toglie le impurità che si accumulano quotidianamente sulla nostra pelle, perché non ne altera l'equilibrio naturale ed è un ottimo idratante.

Ottimo emolliente per tutto il corpo dopo il bagno o la doccia, il consiglio è di pulite prima tutto il corpo sotto la doccia con un detergente delicato, cospargere la pelle di olio, rifare la doccia con acqua molto calda e terminate con l'acqua fredda.

In ultimo, ma non meno importante, è un efficace rimedio per le nostre labbra contro il freddo dell’inverno: applicate una leggero velo di olio di mandole dolce sulle vostre labbra e la protezione è assicurata.

  • shares
  • Mail