Il caffè non sveglia, attenzione agli abusi



Studi e contro studi: secondo una ricerca dell’università di Cardiff, pubblicata sulla rivista Neuropsychopharmacology, non è vero che il caffè rende più svegli: l’effetto che si crede di sentire è solo un sintomo dell’astinenza da caffeina.

I ricercatori hanno evidenziato che al mattino chi beve caffè non è affatto più sveglio di chi non lo beve, ma anzi ha bisogno della caffeina per arrivare allo stesso livello di attività degli altri. Test sull’attenzione e sulla memoria lo hanno dimostrato.

"Il nostro studio dimostra che non c'è nessun effetto positivo nel consumo di caffeina -ha spiegato Peter Rogers, uno degli autori- anche se qualcuno si sente più attivo, al massimo viene riportato al livello degli altri".

Un buon motivo questo per farne un uso appropriato godendo di tutti i benefici, soprattutto per chi ne abusa.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: