Le cause dell'angioedema allergico e la terapia migliore

L'angioedema allergico altro non è che una reazione cutanea ad un allergene. E' molto simile all'orticaria, ma si differenzia da questa sia per sintomi sia per cause. Ecco tutto quello che c'è da sapere.

angioedema allergico

L'angioedema allergico è una risposta della nostra pelle ad un allergene. E' molto simile all'orticaria che si manifesta con pomfi rossi che danno prurito e che possono comparire all'improvviso e scomparire altrettanto velocemente. In caso di angioedema allergico, invece, abbiamo segni sulla pelle che possono essere anche molto estesi e che solitamente colpiscono occhi e labbra. I pomfi sono sempre rossastri ma più gonfi e oltre a causare prurito possono anche provocare dolore e sensazione di caldo.

L'angioedema allergico, proprio come tutte le altre reazioni allergiche a carico della pelle, si manifesta a causa di un rilascio eccessivo di istamina, che il nostro corpo produce (o riceve tramite gli alimenti e anche tramite alcuni farmaci o fattori esterni e ambientali) quando si trova a contatto con un fattore allergenizzante.

Le terapie per l'orticaria e quelle per l'angioedema allergico sono molto simili, dal momento che se si tratta di un disturbo lieve il vostro medico curante vi proporrà di prendere dei semplici farmaci antistaminici, indagando anche sul fattore scatenante l'allergia, per poter evitare che in futuro si presenti nuovamente. Per poter alleviare un po' i sintomi, impacchi con garze imbevute di acqua fredda possono aiutare in caso di prurito e dolore intensi.

Diversa la situazione se l'angioedema allergico è più grave: se si manifesta, infatti, vicino a gola e lingua, gonfiandosi potrebbe causare difficoltà respiratorie e perdita di coscienza.

Via | Farmacoecura

Foto | da Flickr di

  • shares
  • Mail