Più pesce durante la gravidanza

Il periodo di gravidanza è sempre tempestato di piccole e grandi regole da rispettare, dettate un po’ dagli esperti e un po’ da sé stessi. L’ultimo consiglio arriva da alcuni nutrizionisti britannici: le donne incinta dovrebbero mangiare più pesce, almeno due porzioni a settimana per evitare problemi neurologici al nascituro.

Secondo quanto spiegano i ricercatori al quotidiano britannico Daily Telegraph, "i famosi Omega-3 sono efficaci nel prevenire lo sviluppo di disordini del comportamento come l’Adhad".

Attualmente il consumo di pesce nelle donne incinte è limitato dagli esperti per paura delle diverse sostanze inquinanti che potrebbero contaminarne la carne, ma secondo gli esperti riuniti dalla conferenza della Royal Society of Medicine i benefici sono maggiori dei rischi.

"Ci sono evidenze scientifiche –ha spiegato Jack Winkler della London Metropolitan University- che nelle donne che mangiano più pesce di quanto consigliato non ci sono problemi di salute e le performance cerebrali dei figli aumentano".

Inoltre, secondo uno studio presentato durante la conferenza, la carenza di acidi Omega-3 potrebbe aumentare la probabilità che il nascituro sviluppi Sindrome da deficit di attenzione e iperattività.

  • shares
  • Mail