Non lavarsi i denti fa male al cuore

Il legame tra igiene orale e malattie cardiache viene da uno studio scozzese che ha coinvolto 11.000 persone tra uomini e donne ed ha mostrato come chi non si lava i denti almeno due volte al giorno ha il 70% di probabilità in più di rischiare problemi di cuore, rispetto a chi invece seguiva diligentemente le raccomandazioni del dentista.

In realtà tale relazione non è nuova, infatti già il British Medical Journal aveva pubblicato studi a riguardo. Inoltre è risaputo che le infiammazioni della bocca e delle gengive possono contribuire all’ostruzione delle arterie e di conseguenze provocare un attacco di cuore, ma è la prima volta che gli scienziati sottolineano l’uso corretto e costante dello spazzolino nella prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Secondo quanto afferma Judy O'Sullivan della British Hearth Foundation tutto dipende da un batterio che si annida tra i denti e che può provocare infiammazioni alle gengive.

Inoltre tutti gli esperti concordano nel ritenere pericoloso il fattore cattiva igiene orale quando è accompagnato da altri fattori negativi come fumo, alcol e una dieta squilibrata.

Una buona igiene personale è indice di uno stile di vita sano, "tuttavia –ricordano ancora gli studiosi- se si vuole veramente aiutare il proprio cuore occorre seguire una dieta equilibrata, svolgere regolarmente attività fisica ed eliminare fumo e alcol".

  • shares
  • Mail