Gravidanza, ascoltare suoni prima della nascita riduce il rischio di malattie del linguaggio

Gravidanza, ascoltare suoni prima della nascita riduce il rischio di malattie del linguaggio

In gravidanza, ascoltare dei suoni dall'interno del grembo materno, potrebbe ridurre il rischio di disturbi nel linguaggio per il futuro bebè

Ascoltare dei suoni dall’interno del grembo materno, potrebbe ridurre il rischio di disturbi nel linguaggio per il futuro bebè. A dimostrarlo sarebbe stata una ricerca condotta dagli scienziati dell’Università di Helsinky e recentemente pubblicata sulle pagine della rivista “Pnas”, dove sarebbe stato illustrato che a partire dalla ventisettesima settimana, il cervello del bambino si formerebbe ancor meglio se il piccolo potrà ascoltare dei suoni. 

Lo studio in questione sarebbe stato condotto su un campione di 33 donne in dolce attesa divise in due gruppi. Le donne del primo gruppo avrebbero ascoltato una cantilena per centinaia di volte in una settimana (ogni tanto la cantilena veniva leggermente modificata nell’accento, in una vocale o nell’intonazione), mentre quelle del secondo gruppo non avrebbero ascoltato alcuna cantilena (gruppo di controllo).

 

Dopodiché, i bambini sarebbero stati analizzati mediante elettroencefalogramma, e sarebbero poi stati confrontati i risultati dei bebè del primo gruppo con quelli dei bebè del secondo gruppo.

 

Stando a quanto emerso dallo studio condotto in Finlandia e coordinato da Eino Partanen, pare che i suoni ascoltati dai bambini durante il periodo della gravidanza avrebbero effettivamente influenzato la loro capacità di comprendere il linguaggio una volta venuti al mondo. Per l’esattezza, gli scienziati avrebbero constatato che già alla 27esima settimana il bebè sarebbe capace di percepire i suoni. Gli esperti avrebbero sostenuto che una scoperta del genere potrebbe rivelarsi utile per prevenire eventuali disturbi del linguaggio nel bambino come ad esempio la dislessia.

 

via | Mammedomani

Foto | da Pinterest di YummyMummyClub.ca – 

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog