Candida: sintomi, cura e rimedi naturali

Le informazioni per curare la Candida con i rimedi naturali: importanti anche una corretta alimentazione e un'igiene intima accurata.

I fastidi e i pruriti prolungati alla zona inguinale non sono mai una sensazione piacevole: tendenzialmente possono essere causati dal fungo chiamato Candida albicans, più comunemente conosciuto come Candida o candidosi. Molto frequente, è un'infezione fungina latente che tende a manifestarsi in situazioni di debolezza immunitaria e di stress.

I lieviti da Candida sono comunemente presenti negli esseri umani e la loro crescita è normalmente limitata dal sistema immunitario umano e da altri microrganismi, come batteri che occupano le stesse posizioni; di conseguenza, mantenere un buon equilibrio della flora batterica intestinale è la prima forma di difesa contro questo fastidioso disturbo.

La Candida può manifestarsi nella donna ma anche nell'uomo ed è favorita dall'ambiente umido, dall'uso di biancheria intima sintetica, dall'uso di antibiotici e cortisonici; è frequente nei malati di diabete, in gravidanza e durante l'allattamento e nei casi di squilibrio ormonale.

La maggior parte di queste infezioni sono curabili e presentano sintomi abbastanza comuni: arrossamento, prurito e fastidio all'area genitale. L'uso del preservativo può prevenire la trasmissione del fungo al partner. Sono frequenti i casi di donne che, una volta terminato il ciclo di cure, hanno contratto nuovamente la malattia a causa di rapporti non protetti con il partner non curato.

Per una cura adeguata è necessaria una diagnosi precisa del proprio medico, perché alcune cure autoprescritte possono facilmente aumentare l'infezione: di solito si ricorre a terapie locali, come creme o ovuli antimicotici per eliminare il disturbo cutaneo e terapie per via orale per eliminare l'infezione; ma se si volesse scegliere una terapia alternativa, esistono anche molti rimedi naturali per prevenire e curare un'infezione da candida.

Il primo fra tutti è regolare l'intestino attraverso l'assunzione di fermenti lattici; in generale, una dieta equilibrata ricca di fibre, frutta e cibi che stimolino la regolarità intestinale, evitando cibi piccanti, troppo dolci o troppo salati, ed eliminando mangari temporaneamente i lieviti (potrebbe esserci un'intolleranza in corso) è caldamente suggerita per ristabilire il corretto equilibrio della flora batterica. Anche un'igiene intima corretta, né troppo eccessiva né troppo scarsa, aiuta a non sviluppare l'infezione fungina da Candida.

Nel malaugurato caso in cui si dovesse sviluppare l'infezione, esistono molte piante che possono venire in nostro aiuto:


  • l'olio essenziale di camomilla: occorre metterne 10 gocce in una bacinella di acqua tiepida e sciacquare le parti intime, allevierà notevolmente il fastidio.



  • l'olio essenziale di salvia: semicupi con 10 gocce per lavaggio.



  • l'angelica e il cipresso sempre per lenire il dolore.


Via | Riza

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail