Giornata Mondiale Senza Tabacco, vietato fumare in parchi e giardini

La Lega italiana per la lotta contro i tumori promuove l'estensione del divieto di fumo alle aree verdi. Per far respirare tutti a pieni polmoni. E aiutare l'ambiente

 aree verdi

Oggi, 31 maggio,si celebra la Giornata Mondiale Senza Tabacco indetta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Un evento che in Italia intende promuovere l'estensione del “vietato fumare” anche alle aree verdi cittadine e nazionale con l'iniziativa "liberare dal fumo i parchi e le aree verdi delle nostre città" promossa dalla Lilt, la Lega italiana per la lotta contro i tumori.

La Lilt ricorda che ogni anno il tabacco uccide più di 6 milione di persone in tutto il mondo, di cui 83 mila solo in Italia e che la dipendenza dal tabacco è anche la causa certa di circa 30 malattie, come le broncopneumopatie croniche, diversi tumori, cardiopatie e vasculopatie.

Per proteggere la salute di tutti i cittadini e salvaguardare l'ambiente la Lega ha rivolto appello a rappresentanti delle Istituzioni nazionali e locali, Sindaci, presidenti dei Parchi Nazionali e Regionali perché il divieto di fumo sia esteso anche a parchi e giardini.

Le iniziative della giornata

In occasione della Giornata Mondiale Senza Tabacco la Lilt sarà presente su tutto il territorio nazionale con lo slogan "Liltbertà! Non mandare in fumo la tua libertà". I suoi 25 mila volontari offriranno materiale informativo sui danni che provoca il fumo attivo e passivo. Con un piccolo contributo sarà possibile acquistare la t-shirt Lilt "Don't do it".

Sezioni Provinciali, Punti Prevenzione e Ambulatori Lilt saranno a disposizione per visite, controlli e informazioni su come riuscire a smettere di fumare. Esiste anche un numero verde (800 998877) che è possibile chiamare anonimamente per avere informazioni da parte di medici, giuristi e psicologi. E' attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 17.

Via | Lilt

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail