Influenza aviaria, il virus H7N9 è resistente ai farmaci antivirali

Il virus H7N9 che causa la nuova influenza aviaria resiste ai soliti farmaci antivirali che vengono utilizzati in casi come questi: ecco le ultime scoperte in merito ad una malattia che fa ancora paura.

virus H7N9

Il virus H7N9 responsabile della nuova influenza aviaria è resistente ai farmaci antivirali. Dopo la preoccupazione sollevata per i nuovi casi di Sars in Arabia Saudita, malattia che ha già causato la morte di 18 persone nel paese, ecco che torna a destare timore un'altra patologia che negli anni passati è stata un allarme a livello internazionale.

La nuova influenza aviaria torna a mettere in allarme il mondo, anche perché la patologia, provocata dal virus H7N9, ha già ucciso in Cina 36 persone (mentre pare che anche in Venezuela molte persone siano morte per un virus di influenza aviaria appartenente ad un ceppo sconosciuto).

Ma non è solo il bilancio delle vittime a provocare preoccupazione a livello internazionale: i ricercatori cinesi hanno infatti scoperto che il virus ha sviluppato una forte resistenza ai farmaci antivirali usati per il trattamento della malattia, farmaci che fino ad oggi sono stati in grado di ridurre virulenza e sintomi nei soggetti colpiti dal virus.

In un rapporto molto recente, i cui dati sono stati anticipati dalla rivista online Lancet, i ricercatori cinesi hanno infatti annunciato che i tradizionali farmaci antivirali usati contro l'influenza aviaria, semplicemente per limitare e rendere meno pesanti i sintomi della patologia, non funzionano più, perché il virus è diventato resistente. E il fatto preoccupante è che la mutazione è apparsa troppo velocemente.

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail