Proprietà benefiche dell'ortica

Nell’antica Roma veniva consigliato ai sofferenti di reumatismi ed artrite reumatoide di rotolarsi nudi nell’ortica. Questa pratica un po’ brutale probabilmente dava buoni risultati grazie alla azione vasodilatatrice che rimuoveva gli acidi urici dalle articolazioni. Nell’Europa del nord, invece, era consuetudine preparare biscotti con farina di segale e semi di ortica per i bambini che facevano la pipì a letto.

L'Ortica (Urtica Dioica L.) è depurativo del fegato e dei reni con utile effetto anche su calcoli e sabbia di entrambi gli organi. Possiede proprietà antireumatiche. A livello dello stomaco agisce depurandolo da ristagni e favorendo la guarigione delle ulcere; rappresenta inoltre un sicuro rimedio contro enteriti acute e croniche. Il succo ottenuto dalla pianta pestata e triturata ha ottime virtù emostatiche e vasocostrittrici.

La radice riesce a ridurre del 70% il volume della ghiandola prostatica con ipertrofia benigna inibendo la crescita delle cellule prostatiche. Tuttavia sembra che le altre proprietà terapeutiche, oltre quelle diuretiche e antinfiammatorie, non siano ancora confermate dalla ricerca scientifica.

Il succo fresco di ortica è utile contro reumatismi, gotta, litiasi renale, dermatosi, diarrea, anemia, emorragie (epistassi) ed ipertrofia prostatica.

In cosmetica questa pianta viene utilizzata per combattere l’eccesso di grasso dei capelli e contro la forfora

In cucina le foglie giovani sono ottime nelle minestre, nei risotti e nelle frittate.

In campagna si mescola l’ortica tritata al mangime delle galline per migliorare la produzione di uova. Il decotto o il macerato di ortica hanno effetto antiparassitario sulle piante di casa e dell’orto.

  • shares
  • Mail