Cosa fare per la cistite emorragica e che terapia seguire

Quali sono i sintomi e le cure più indicate per la cistite emorragica? Ecco alcune indicazioni utili

Cistite

La cistite emorragica è un problema che si presenta quando avviene un’infiammazione delle vie urinarie, accompagnata dalla presenza di sangue e coaguli nell'urina. Tale patologia può avere delle cause di diverso tipo, una infettiva, che potrebbe essere provocata ad esempio da batteri, virus oppure da funghi, ed una di natura non infettiva, che potrebbe invece essere provocata da delle sedute di radioterapia eseguite nella regione pelvica, oppure da cicli di chemioterapia.

Per quanto concerne la cistite emorragica infettiva, i fattori di rischio che potrebbero comportarne l'insorgenza possono essere i rapporti sessuali non protetti con soggetti a rischio, una debilitazione generale del sistema immunitario, una eccessiva o scarsa igiene intima, l’utilizzo del diaframma, della crema spermicida o di un catetere urinario, o anche lo scorretto utilizzo degli assorbenti interni.

Fra i sintomi legati a questa malattia, si registrano naturalmente la presenza di sangue nelle urine, oltre ad una minzione nettamente più frequente, spesso accompagnata da dolori e bruciore, e da una sensazione di spasmo doloroso seguito immediatamente dall'urgente bisogno di andare in bagno.

Il trattamento per la cistite emorragica varia in base alle cause iniziali, e consta di un trattamento antibiotico che andrà somministrato dopo aver identificato il battere responsabile della malattia, di una terapia a base di antidolorifici ed antispastici, e l’utilizzo di antisettici urinari.

Al paziente potrebbe inoltre venire consigliato di seguire una dieta ad hoc, in modo tale che possa aiutare a mantenere basso il ph delle urine e che preveda anche l’assunzione di molti liquidi.

via | Mypersonaltrainer
Foto | da Pinterest di Home Remedies

  • shares
  • Mail