Strappo muscolare lombare: i sintomi e cosa fare alla loro comparsa

Lo strappo muscolare lombare si manifesta con sintomi ben precisi, a volte anche molto dolorosi: ecco cosa dobbiamo fare quando notiamo i sintomi di questo disturbo molto diffuso.

Strappo muscolare lombare

Lo strappo muscolare lombare è un disturbo che colpisce molto spesso e che si riconosce per i primi sintomi, che possono essere anche molto dolorosi. Il dolore e il disturbo si localizza nella regione inferiore della schiena e nella parte superiore dei glutei. Se si parla di strappo muscolare lombare non si hanno dolori alle gambe.

Oltre al dolore, in caso di strappo muscolare lombare possiamo notare anche irrigidimento dei muscoli nella parte bassa della nostra schiena, soprattutto quando ci muoviamo o quando stiamo a lungo in piedi, fermi. Può durare anche molto poco e passare non appena ci si siede o ci si riposa.

Altri sintomi dello strappo muscolare lombare sono spasmi muscolari, irrigidimento che non passa con il riposo, intorpedimento che causa anche dolore intenso e acuto. Non appena riconosciamo i primi sintomi di questo disturbo, dobbiamo mettere in atto alcuni comportamenti che lo facciano passare, per evitare che la situazione diventi peggiore.

Durante lo strappo muscolare lombare dovete muovervi con delicatezza, evitando di usare troppo il muscolo interessato. State a riposo, evitando attività troppo intense: state seduti o sdraiate, come vi sentite più comodi. Potete anche applicare del ghiaccio, per ridurre infiammazione e dolore. Dopo i primi 4 giorni, al ghiaccio potete alternare un po' di calore umido.

Solamente quando il dolore è completamente scomparso, potete tornare alle vostre normali attività. Chiedete comunque al vostro medico informazioni nel caso il disturbo dovesse presentarsi con maggiore frequenza.

Foto | da Flickr di specchionero

Via | Momentaneamente

  • shares
  • Mail