• Benessereblog
  • Salute
  • Contro l’acidità di stomaco quali sono i rimedi naturali e i farmaci indicati

Contro l’acidità di stomaco quali sono i rimedi naturali e i farmaci indicati

Contro l’acidità di stomaco quali sono i rimedi naturali e i farmaci indicati

Soffrire di acidità di stomaco è abbastanza comune, specialmente quando si è sotto stress o si mangia in modo disordinato. Vediamo i rimedi a nostra disposizione

Guarda la galleria: Contro l’acidità di stomaco quali sono i rimedi naturali e i farmaci indicati


Il nostro stomaco è un organo estremamente delicato, quando lo “maltrattiamo”, si infiamma e ci crea una notevole quantità di disturbi e malesseri. Acidità e bruciori di stomaco sono infatti problemi comuni, difficile trovare qualcuno che non ne abbai mai sofferto, fosse anche solo occasionalmente.

Pasti troppo abbondanti e ricchi di pietanze grasse ed elaborate, alcool e fumo, un ritmo di vita frenetico all’insegna dello stress sono cause possibili dei disturbi digestivi, di solito associati ad aerofagia e, magari, anche a reflusso o gastrite. Insomma, una situazione “esplosiva” che in fase acuta ci rovina, letteralmente, la vita e le relazioni sociali. Come alleviare l’acidità di stomaco e le sofferenze che ci procura? Vediamo di approfondire.

Una iper produzione di succhi digestivi genera, come conseguenza, quella fastidiosa sensazione di acido alla bocca dello stomaco, associata a dolore epigastrico ed eruttazioni continue, anche a stomaco vuoto. Mangiare allevia il disturbo ma solo momentaneamente, perché quando comincia la digestione, sono di nuovo fuoco e fiamme. Che fare? Innanzi tutto, dobbiamo andare dal medico e parlare dei nostri sintomi, è importante anche effefttuare alcuni esami per stabilire che non vi sia una vera e propria gastrite conclamata. In ogni caso, per trovare sollievo dobbiamo agire su più fornti, partendo da quello alimentare, ovviamente. Ecco alcuni cibi che ci aiutano a “tamponare” l’acido:

  • Ricotta e yogurt (non il latte, che contiene una sostanza irritante per le mucose dello stomaco)
  • Verdure e tuberi lessi, tra cui patate, zucchine, carote
  • Pane e pasta, meglio se integrali 
  • Frutta anti-acido tra cui banane, pere, mele
  • Carne e pesce magri cucinati in modo leggero, così da essere digeribili
  • Riso

A questi ottimi cibi possiamo associare le tisane a base di erbe, con effetto antinfiammatorio e calmante. Le migliori sono a base di malva, camomilla, melissa, zenzero fresco (la radice), finocchio e menta (quest’ultima è sconsigliata, però, in caso di ulcera peptica o ernia iatale). Consigliati anche gli estratti di ficus e di liquirizia (li troviamo in erboristeria). Cerchiamo, inoltre, di fare piccoli pasti poco distanziati tra di loro, e di masticare piano mangiando con calma. Evitiamo tutti quei cibi che sitmolano la produzione di succhi gastrici (li riconosciamo perché ci fanno venire “l’acquolina”), come gli arrosti e i brasati di carne succulenti, i condimenti grassi e speziati, i dolci da forno e le paste ripiene.

Evitiamo anche la pizza e tutti quei cibi naturalmente acidi, come alcuni frutti e ortaggi. Inoltre, per spegnere l’acidità possiamo usare il bicarbonato di sodio, ne basta mezzo cucchiano in un bicchiere d’acqua quando ne sentiamo le necessità. Se proprio non riusicamo a fare a meno dei farmaci, poi, via libera ai cosidetti medicinali anti-acido da banco che neutralizzano proprio l’azione dei succhi digestivi, come il notissimo Maalox o l’Alka Seltzer. Cerchiamo, però, di evitare il fai da te e avvisare il nostro medico se e quando decidiamo di avvalerci di questi preparati medicinali. 

 

 

Foto| via Pinterest

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog