Il massaggio connettivale per la cellulite funziona? Le controindicazioni e i benefici

L'utilità del massaggio connettivale per combattere la cellulite: come funziona e quanto è efficace.

La cellulite è un inestetismo fastidioso che per alcune donne può diventare un vero e proprio problema: l'ipertrofia delle cellule adipose che provoca la cellulite è causata dal microcircolo errato che può derivare anche da uno stile di vita sbagliato, con un consumo eccessivo di sale e pochi liquidi ad aiutare il drenaggio. La ritenzione idrica si può combattere in molti modi: oltre alle creme, anche fai-da-te come abbiamo suggerito noi di Benessereblog, e al trattamento estetico della cavitazione, esiste anche una tecnica di massaggio specifica che si chiama massaggio connettivale: per la cellulite funziona? Vediamo quali sono i benefici e quali le controindicazioni.Il massaggio connettivale è un tipo di massaggio che si effettua senza creme o olii, frizionando direttamente la pelle, e mira ad agire sul tessuto fibroso che si forma a causa del ristagno dei liquidi. Questa particolare tecnica di massaggio massoterapica si sviluppa in tre tipi di "presa" della pelle: l'uncino, la palpazione e rotolamento della pelle e la spinta, differenziati in modo da stimolare il drenaggio dei liquidi e favorire il riassorbimento del gonfiore delle cellule adipose.

Il massaggio connettivale, infatti, agisce direttamente sul tessuto adiposo riportandolo alla normalità. Per godere appieno di tutti i suoi benefici, vale la pena intervenire anche con metodi di autocura casalinghi, come applicazione di creme e modifica dello stile di vita, in modo da combattere nel profondo la cellulite e le sue cause. Tra l'altro, il massaggio connettivale migliora anche la postura e la vascolarizzazione, rilassa i muscoli e allevia le tensioni degli organi interni, come nella riflessologia: lavorando sul tessuto connettivo, tende a ricollegare insieme le varie parti del corpo per un'armonia completa e generale.

Tra le possibili controindicazioni, è bene evitarlo se si soffre di vene varicose, flebite o fragilità capillare, perché potrebbe peggiorare il problema.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail