I rimedi contro la congiuntivite virale o allergica più efficaci

I rimedi contro la congiuntivite virale o allergica più efficaci

Occhi arrossati, che bruciano e lacrimano... sono i sintomi della congiuntivite, un disturbo diffuso che possiamo curare con farmaci e rimedi naturali

La congiuntivite è una fastidiosa ma innocua infiammazione della congiuntiva, la sottile membrana trasparente che ricopre l’occhio e la palpebra. Questa comune infezione può essere provocata da diverse cause, ad esempio da un’allergia – tipiche quelle ai pollini che si scatenano in primavera – oppure da un agente patogeno, come un virus o un batterio.

Per quanto benigna, la congiuntivite non va mai trascurata, intanto perché può degenerare in cheratite o uveite (infezioni più gravi), e poi perché i suoi sintomi peggiorano e si cronicizzano se non trattati in tempo. Vediamo quali rimedi abbiamo a disposizione se siamo stati colpiti da una congiuntivite di natura virale o allergica.

Come anticipavamo, questa infiammazione presenta una sintomatologia che può essere più o meno grave e intensa a seconda della sua origine. In generale un occhio colpito da congiuntivite (solo se l’orgine dell’infezione è allergica si ammalano entrambi gli occhi) manifesta:

  • Arrossamento
  • Edema della palpebra
  • Lacrimazione continua 
  • Formazione di cispe, ovvero muco sieroso secreto dalle ghiandole lacrimali
  • Fastidio, senso di corpo estraneo
  • Bruciore
  • Fotosensibilità

Come dobbiamo trattare la congiuntivite? Dipende dalle cause. Se soffriamo di allergie, allora necessariamente dobbiamo farci prescrivere dal medico oculista o dall’allergologo i farmaci adeguati al caso. Infatti all’origine dell’infiammazione oculare c’è la reazione degli anticorpi ad un allergene, sostanza percepita come nociva per l’organismo, che potrebbe essere il polline di una pianta, oppure i peli di un animale o gli acari della polvere. Per trovare sollievo dobbiamo cercare, se possibile, di allontanarci dalla fonte allergica, e usare dei colliri antistaminici adatti. 

Se, invece, la nostra congiuntivite è di natura virale, presumibilmnete l’avremo contratta a seguito di un raffreddore, o di una influenza, e in ogni caso ci è stata contagiata, ragion per cui durante la fase attiva dell’infezione anche noi siamo… contagiosi. Stiamo attenti all’igiene, detergiamo l’occhio con cura usando acqua tiepida e garze sterili,e per accelerare il processo di guarigione, sfiammare l’occhio e  alleviare arrossamento e gonfiore possiamo rivolgerci ad un vecchio rimedio naturale sempre efficace: gli impacchi di camomilla. Usiamo del cotone sterile imbevuto di infuso caldo e concentrato, il benessere sarà immediato. A parte riposo, astensione dalle lenti a contatto fino a completa guarigione, e impacchi di camomilla, per una congiuntivite virale non occorrono farmaci. L’infiammazione cessa da sola dopo qualche gorno, al massimo una settimana. Se così non fosse, però, meglio rivolgerci subito al nostro medico.

 

 

Foto| di orange acid per Flickr

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog