Cellule nelle urine: quali si possono trovare e quali sono le cause

Cellule nelle urine

Cellule nelle urine: quali sono e perché vi si trovano? L’esame delle urine è un esame di laboratorio molto comune, utilizzato per analizzare le caratteristiche chimiche e fisiche (aspetto, colore e densità) delle urine e del sedimento urinario, ovvero l’insieme dei detriti che possono essere rinvenuti nell’urina, in quantità diverse a seconda dello stato di salute del paziente. Attraverso l’esame delle urine è infatti possibile constatare lo stato di salute di una persona, è possibile analizzare la presenza o meno di patologie a carico dei reni o delle vie urinarie, e di identificare la presenza o meno di eventuali malattie sistemiche.

Attraverso l'osservazione al microscopio, è possibile valutare l'insieme dei corpuscoli contenuti nelle urine, all’interno delle quali possono essere rinvenute minime tracce di cellule ematiche, quali globuli rossi e leucociti, cellule epiteliali, cilindri, cristalli e batteri. Questo esame si rivela fondamentale per la diagnosi di molte patologie.

Una presenza elevata di leucociti potrebbe essere collegata a un caso di infiammazione o infezione delle vie urinarie, mentre di fronte a una presenza eccessiva di globuli rossi bisognerebbe procedere con l'esame morfologico per stabilirne l'origine.

Per quanto concerne infine le cellule epiteliali, la loro presenza sarebbe riscontrata piuttosto frequentemente, e proverrebbero dallo sfaldamento delle vecchie cellule del tessuto di rivestimento della vescica e dell'uretra. Normalmente se ne registrano poche unità, ma nel caso in cui venga registrata una presenza significativa di tali cellule, la causa potrebbe essere ricercata in un’applicazione di catetere uretrale oppure un massaggio prostatico.

via | MedicinaOltre, MyPersonalTrainer,
Foto Pixabay

  • shares
  • Mail