L'insalata fa gonfiare la pancia? Ecco come comportarsi

Insalata

Mangiare insalata fa gonfiare lo stomaco? Per rispondere a questa domanda dobbiamo fare una premessa, ovvero che, per abituare l’organismo ad un nuovo regime dietetico, abbiamo bisogno del tempo necessario. Esattamente come una persona che fa sport non può raddoppiare il carico di allenamento nell’arco di un giorno, lo stesso vale per l’alimentazione. Cambiare drasticamente regime alimentare, escludendo improvvisamente i cibi (compresi quelli sani) a cui siamo abituati, per seguire magari una dieta a base di sola insalata (notoriamente ricca di acqua, fibre, sali minerali e di vitamine), non potrà purtroppo fare esattamente benissimo al nostro organismo.

 

Come spiegano gli esperti infatti, il corpo potrebbe reagire a questo brusco cambiamento di alimentazione con delle reazioni inaspettate, come ad esempio la presenza di diarrea, gonfiore addominale ed altri sintomi. Come fare quindi? Per abituare il corpo ad un nuovo regime alimentare, dovrete mutare la vostra alimentazione in maniera graduale, ed evitare di “abbuffarvi” di insalate, nella speranza magari di perdere in fretta quei chili in più.

 

Il motivo è molto semplice: mangiare solo insalata per un lungo periodo di tempo, potrebbe provocarvi altre carenze più serie. Studiate dunque il vostro piano alimentare in maniera ponderata, per evitare di commettere degli errori.

 

Detto questo, per evitare il gonfiore addominale provocato da cibi come le cipolle, l'insalata, e quant’altro, non bisognerà eliminarle del tutto dalla nostra dieta, ma dovremo semplicemente valutare con attenzione la quantità da assumere, e magari – se il problema dovesse persistere - cercare di optare per le verdure cotte, che sono più facilmente digeribili.

via | Cibo360
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail