Il massaggio sonoro: come curarsi con le campane tibetane

Suoni armonici che agiscono anche sulle cellule situate più in profondità nel nostro organismo: ecco la base di questa tecnica di manipolazione ancora poco nota in Italia, ma già famosa in molte altre parti del mondo

RiminiWellness 2013

Le mani non sono l'unico strumento con cui massaggiare il corpo. Anche in Occidente si stanno diffondendo sempre più tecniche provenienti da paesi lontani, diverse da forme di manipolazione di origine orientale note ormai da tempo anche qui in Europa, come il massaggio thailandese. Fra queste c'è il massaggio sonoro, una tecnica fondata sull'uso delle campane tibetane, quella sorta di scodelle di metallo che ormai siamo abituati a vedere nei negozi e sulle bancarelle specializzati in oggettistica proveniente dal lontano Tibet e che hanno potenzialità ben diverse rispetto all'essere elementi per dare alla propria abitazione un tocco esotico.

BenessereBlog aveva già avuto modo di incontrarle a Roma International Estetica, ma in questi giorni ha potuto approfittare di un incontro più ravvicinato durante RiminiWellness 2013. Fra le dimostrazioni di massaggi che si sono susseguite durante il week end del fitness e del benessere ha infatti trovato spazio anche questa tecnica. Ecco quali sono le sue caratteristiche e i suoi benefici.

Il massaggio sonoro si basa sulle antiche conoscenze dell'arte della guarigione indiana, risalenti a più di cinquemila anni fa, sull'efficacia dei suoni. Le campane tibetane, sfiorate con appositi martelletti, emettono suoni ricchi di armonici dall'effetto rilassante e armonizzante. Una delle tecniche attualmente più diffuse in Europa è però il frutto della rielaborazione delle esperienze in Nepal, India e Tibet del tedesco Peter Hess, oggi internazionalmente conosciuto come esperto nell'ambito dell'uso delle campane sonore.

Hess ha studiato e sperimentato gli effetti della musica tradizionale su mente e corpo. Il massaggio sonoro si basa proprio sui risultati di queste ricerche, adattati alle esigenze degli occidentali. I suoi effetti aiutano a sciogliere dolcemente le tensioni causate dallo stress, contrazioni muscolari incluse. Non solo, il cosiddetto rilassamento sonoro aiuta a stabilizzare l'emotività e a raggiungere uno stato di benessere profondo allontanando preoccupazioni e insicurezze, armonizzando l'uomo con se stesso e con il suo ambiente.

Nella pratica il massaggio viene in genere eseguito sul corpo vestito. Per questo si consiglia di prepararsi alle sedute indossando abiti comodi. Il massaggiatore posizionerà le campane su diversi punti del corpo, iniziando a suonarle in modo dolce. Gli effetti principali sono:


  • il rapido raggiungimento di un rilassamento profondo;
  • la liberazione da tensioni, contrazioni e blocchi interiori;


  • l'aumento della consapevolezza di se stessi, della creatività e della forza produttiva;
  • il rafforzamento delle forze di guarigione.

L'approccio è, quindi, di tipo olistico e ciò che si intende andare a toccare è sia il corpo, sia la mente.

  • shares
  • Mail