Allergie agli animali: cosa fare del gatto di casa se ci si scopre allergici?

gattoIl tema delle allergie è quanto mai attuale alla vigilia del periodo nero di tutti gli allergici. Ma non sono solo i pollini che respiriamo a primavera a farci stare male, spesso la responsabilità è anche dei nostri animali domestici. Che fare? Non possiamo certo liberarcene come se si trattasse di oggetti non più utili.

Cerchiamo di tenerli puliti, magari li teniamo lontani dalle camere da letto e dalle stanze dove soggiorniamo a lungo, e intanto ci attrezziamo con gli antistaminici: proviamo a fare i conti con il problema, insomma, quando si presenta. Ma se siamo già allergici non ci viene in mente di prendere un gatto sapendo cosa comporta, no?

A molti questa storia suonerà familiare. È la stessa che ha coinvolto i protagonisti di una vicenda raccontata da msnbc: il padre di una famiglia americana si è accorto di soffrire di allergie appena è arrivato il gatto di casa, fortemente voluto dalla figlia piccola. Ma ormai si erano tutti irrimediabilmente affezionati al gatto. Due le vie: spezzare i cuori e portare indietro il micio colpevole oppure tenerselo stretto e curare l’allergia. Loro hanno scelto di tenersi il gatto, ma lo farebbero tutti?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: