Cos’è la dermatite atopica, quali sono i sintomi e come si cura

Cos’è la dermatite atopica, quali sono i sintomi e come si cura

La dermatite atopica è una delle più diffuse patologie cutanee che si manifesta con la formazione di eczemi. Vediamo i sintomi e le cure

La dermatite atopica è una malattia della pelle piuttosto diffusa, che si manifesta fin dall’infanzia in molti casi, ma che può anche “scoppiare” in età adulta o rimergere, come una sorta di fenomeno carsico, quando si pensava di averla superata da anni.

Il sintomo principale di questa infiammazione cutanea è l’eruzione di eczemi, che possono essere circoscritti o piuttosto estesi, e che nei neonati vengono volgarmente definiti “crosta lattea”.

Sia nel bebè che nell’adulto, questi eczemi hanno la caratteristica di provocare un forte prurito, e di evolvere con la formazione di tipiche bolle sierose nel bambino, e di squame secche nell’adulto. La pelle appare ruvida e arrossata, con i bordi leggermente sollevati. Gli eczemi possono comparire un po’ ovunque, ma nel bebè di solito la dermatite comincia a manifestarsi sul viso e sul cuoio capelluto (tipici gli eczemi rossastri sulle guance e tra i capelli), così come intorno all’area delicata dell’inguine, aggravati dall’irritazione provocata dal pannolino.

Nell’adulto le dermatite interessa facilmente orecchio, cuoio capelluto e arti, sia superiori che inferiori. Le cause della dermatite atopica sono in parte sconosciute, sicuramente la familiarità incide moltissimo, ma anche il fattore allergico ha un suo peso. Molti neonati con allergie alimentari, soprattutto intolleranza al lattosio, sono sofferenti di dermatite atopica, segno della correlazione tra le due patologie. Altra possibile causa è una sensibilità individuale allo smog e all’inquinamento atmosferico, infatti questo genere di patologie cutanee è in forte aumento soprattutto nelle aree urbane.

Come si cura la dermatite atopica? Una terapia definitiva non esiste, tuttavia, se, ad esempio, a seguito di test allergologici – ai cibi, ai metalli, ad alcuni composti chimici, alla polvere eccetera – scoprissimo di essere allergici, avremmo fatto bingo perché eliminando l’allergene o usando farmaci antistaminici, potremmo avere la meglio sulla malattia.

In molti casi, però, non si riesce a venire a capo dell’origine del problema, che tende perciò a manifestarsi e regredire da solo. Durante la fase attiva della dermatite, possiamo trovare solievo attraverso l’applicazione di pomate a base di cortisone, oppure affidarci ai classici rimedi naturali. Tra questi il gel a base di aloe vera e gli impacchi a base di erbe con effetto lenitivo e antinfiammatorio, tra cui la centella asiatica, il tarassaco e l’avena. 

 

 

 

Foto| di Care_SMC per flickr

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog