Orticaria cronica: le cause, la cura e i rimedi naturali

Quando dura per giorni e giorni o si ripresenta regolarmente l'orticaria diventa un problema cronico. Scoprirne le cause è difficile, così come trovare il trattamento più adatto, ma anche la natura offre soluzioni utili a ridurre i sintomi

orticaria cronica

L'orticaria cronica è una condizione in cui sulla pelle si formano macchie gonfie e pruriginose (i pomfi), rosse o bianche, che permangono per più di 6 settimane o si ripresentano periodicamente. Nella maggior parte dei casi non è possibile risalire alle sue cause.

Si sa, infatti, che alla sua base c'è un'infiammazione scatenata dal rilascio di molecole come l'istamina nel sangue, ma capire cosa scateni questo rilascio è, spesso, un'impresa impossibile. A volte si tratta di un disturbo autoimmune (ad esempio il lupus), più raramente di una reazione all'assunzione di un farmaco (come l'aspirina, l'ibuprofene e il naprossene sodico), di additivi alimentare o al contatto con insetti o parassiti e il freddo, il caldo, la pressione, la luce solare e altri stimoli ambientali possono peggiorarne in sintomi, ma è più facile che la sua causa resti un mistero.

Quando i sintomi sono particolarmente intensi, magari associati a fastidi respiratori e gonfiori alla gola e i pomfi non accennano ad andarsene nemmeno assumendo farmaci da automedicazione è bene rivolgersi al medico. Un'orticaria molto intensa può infatti degenerare in problemi respiratori o in uno shock anafilattico.

Tuttavia, a volte potrebbe essere difficile individuare il trattamento più adatto. Se il problema è associato a un cibo, a un farmaco o ad uno stimolo fisico è necessario eliminarlo immediatamente, mentre se alla base dell'orticaria c'è un altro disturbo è quest'ultimo a dover essere messo al centro delle terapie. Negli altri casi sono spesso utili gli antistaminici. Questi farmaci, come suggerito dal loro stesso nome, bloccano il rilascio dell'istamina, aiutando a controllare, così, i sintomi. Alcuni possono essere acquistati senza ricetta, mentre altri richiedono la prescrizione medica. Non solo, ne esistono di più recenti che sono tollerati meglio, non danno i classici problemi di sonnolenza associati all'assunzione degli antistaminici di prima generazione e sono, in genere, tollerati in modo migliore.

Altri farmaci che potrebbero essere utili quando gli antistaminici non sono sufficienti sono gli H2 antagonisti, i corticosteroidi e gli antidepressivi triciclici, i modificatori dei leucotrieni, le ciclosporine e l'omalizumab, un farmaco in genere utilizzato per trattare l'asma allergica.

Esistono, poi, dei rimedi naturali che possono aiutare a lenire i sintomi dell'orticaria:


  • l'aloe: applicata sui pomfi, riduce l'infiammazione e forma uno strato protettivo. Raffredda i tessuti, dà sollievo dal prurito e allevia il dolore e il rossore. Se assunta stimola l'eliminazione delle tossine infiammatorie;
  • la bromelina presente nell'ananas, da applicare direttamente sui pomfi;
  • il cardo biennale: detossificante, diuretico e digestivo, riduce i gonfiori e ha un'azione antibatterica, antivirale e antimicotica;
  • Scutellaria baicalensis: contiene flavonoidi dall'azione antiallergica e antinfiammatoria;
  • la curcumina: stimola i corticosteroidi antinfiammatori naturali del'organismo;
  • l'echinacea: esercita un'azione antinfiammatoria e stimola il drenaggio di sangue e linfa. Ha proprietà antivirali e antibatteriche;


  • lo zenzero: è antinfiammatorio e antistaminico, migliora la circolazione e riduce i gonfiori;
  • Mahonia aquifolium: un'erba efficace contro gonfiori e pruriti;
  • il tè verde: ha attività antistaminica e riduce le infiammazioni allergiche;
  • la liquirizia: antistaminica e antinfiammatoria, aumenta i livelli di cortisone, migliora la risposta allo stress ed è anche in antivirale;
  • l'ortica: antinfiammatoria e astringente, detossificante e diuretica, liofilizzata è un antistaminico dall'azione rapida;
  • quercetina: è un potente antistaminico utile sia per trattare i sintomi acuti dell'orticaria, sia per prevenirla;
  • Schisandra chinensis: un'erba cinese che lenisce orticaria, eczema e gonfiori;
  • Achillea millefolium: astringente e antidolorifica, antisettica e antinfiammatoria. Da assumere per via orale o applicare sui pomfi.

Via | Mayo Clinic; The Homemade Medicine
Foto | da Flickr di andy_carter

  • shares
  • Mail