Serotonina naturale: dove si trova e le dosi da assumere

A cosa serve la serotonina e perché è importante per il nostro corpo.

La serotonina è un neurotrasmettitore concorrente nel controllo dell’appetito, nella sincronizzazione del ciclo sonno-veglia, nella percezione della fatica, nel controllo della pressione sangigna, non impropriamente detto “ormone del buonumore”. Si trova solitamente nel nostro corpo, sintetizzato dall'amminoacido triptofano, ma lo si trova anche in commercio, sotto forma di farmaci antidepressivi che interferiscono con la naturale produzione di serotonina, oppure con terapie mediche come la terapia del sonno, che vanno a stimolare la serotonina.

Esiste la serotonina naturale? E in quali dosi si assume?

Non sono necessarie né una patologia, né il ricorso a psicofarmaci per godere degli enormi benefici che la serotonina può portare: oltre ai rimedi naturali per la stimolazione di serotonina, sono recentemente stati scoperti dei veri e propri integratori naturali di questo neurotrasmettitore. La Griffonia Simplicifolia, un arbusto originario dell’Africa, è presente da sempre nella medicina tradizionale africana ma, come spesso accade per i rimedi naturali, è stata scoperta solo negli ultimi tempi dall’erboristeria occidentale. Questa pianta è ricca di 5-Hidrossitriptofano (5-HTP),  l'amminoacido diretto precursore della serotonina, che può essere direttamente sintetizzato dal corpo e quindi un apportatore extra di questo benefico ormone. L’amminoacido viene estratto dai semi di Griffonia e commercializzato in varie forme, le cui dosi sono solitamente:


  • Capsule e compresse: da assumere in un quantitativo compreso tra 50 e 200 mg al giorno

  • Tintura madre: 30 gocce da una a tre volte al giorno.


Prima di iniziare una terapia si consiglia comunque di consultare un naturopata o chiedere consiglio direttamente all’erborista: non dimenticate che ora che l’estate è alle porte, uno dei più grandi stimolatori di serotonina è il Sole, che stimola la produzione di vitamina D e influisce positivamente sull'umore.

Via | L'erboristeria

Foto | Getty

  • shares
  • Mail