I metodi contraccettivi ormonali: quali sono e come funzionano

Quali sono i principali metodi contraccettivi basati sull'assunzione di ormoni e come funzionano.

La contraccezione è una parte importante della sessualità, perché consente di vivere più serenamente i rapporti con i propri partner senza pensare al rischio di gravidanze indesiderate. Tra i metodi contraccettivi più diffusi, tra cui quelli naturali, quelli ormonali sono sicuramente i più efficaci dal punto di vista della protezione da gravidanze e i più sicuri e utilizzati nelle relazioni stabili: vediamo quali sono e come funzionano.I metodi contraccettivi ormonali, oltre ad essere utili per prevenire le gravidanze inattese, sono anche degli ottimi alleati per la salute femminile, perché aiutano a risolvere tutti quei problemi legati al ciclo mestruale e ormonale come amenorrea, dismenorrea, crampi mestruali, poi problemi alla pelle come acne e brufoli e infine aiutano a prevenire problemi come endometriosi e tumori alle ovaie perché incidono sul ciclo ormonale.

I metodi contraccettivi ormonali più comuni sono sei:


  • Pillola contraccettiva estro-progestinica

  • Minipillola (solo progestinici)

  • Anello vaginale

  • Cerotto transdermico

  • Iniezioni di progestinico

  • Metodi contraccettivi ormonali impiantabili: IUD e bastoncini


Tutti funzionano per rilascio di ormoni, solitamente progestinici ed estrogeni, il cui dosaggio viene stabilito dal medico a seconda della persona e delle patologie che si intendono curare oltre alla prevenzione e alla contraccezione. Vanno anche naturalmente considerate le esigenze del soggetto, la sua storia di salute personale e soprattutto le capacità di gestione del contraccettivo e la comodità di assunzione dello stesso.

Via | Mypersonaltrainer

Foto | Getty

  • shares
  • Mail