Proprietà benefiche del rabarbaro

Originaria del Tibet, viene coltivata in Cina e in Europa come pianta medicinale. Il Rabarbaro (Rheum officinale Baillon), conosciuto anche con il nome comune di "rabarbaro cinese", è una droga molto interessante poiché non presenta solo proprietà lassativo-stimolanti, ma anche aperitive e digestive.

Tra le sue altre virtù esplica attività antinfiammatoria, antimicrobica, antitumorale e ipotensiva.

In piccole dosi il rabarbaro risulta infatti astringente, mentre una volta superato un certo dosaggio diviene un catartico. E’ indicato per: colite cronica, diarrea cronica, dispepsia con flatulenza e malassorbimento.

Come la maggior parte delle piante anch'esso è reperibile sia in farmacia che in erboristeria ed anche in questo caso è valida la regola dell'assunzione controllata: in gravidanza, allattamento, in caso di emorroidi o calcoli, l'assunzione del rabarbaro è controindicata a causa della sua azione irritante sulle mucose.

  • shares
  • Mail