Ketoconazolo: a cosa serve e in quali prodotti è contenuto

Il Ketoconazolo è un farmaco che solitamente viene usato per infezioni da funghi, con prodotti da usare a livello cutaneo o con prodotti per curare l'infezione che ha colpito organi interni del corpo.

Ketoconazolo

Il Ketoconazolo è un medicinale prescritto nel caso il paziente sia affetto da funghi. Esistono diversi prodotti: per la cura delle micosi della cute vengono usate formulazioni ad uso topico, sotto forma di pomate e di creme dermatologiche, che vengono applicate sulla zona applicata. Il prodotto può anche essere venduto in forma liquida o di gel, nel caso i funghi abbiano colpito la zona del cuoio capelluto. In questo caso si tratta di veri e propri shampoo da usare normalmente dalle 2 alle 3 volte a settimana.

E' molto importante, quando si usano prodotti a base di Ketoconazolo per uso topico, lavare prima con cura la zona da trattare, asciugarla ed evitare il contatto della parte lesa sia con le mani sia con il tubetto, per evitare che il contagio dilaghi in altre parti del corpo.

Esiste anche un trattamento orale con Ketoconazolo, nel caso le micosi cutanee siano troppo estese o abbiano colpito alcuni organi interni. Si tratta di compresse da assumere per via orale, durante i pasti: una compressa al giorno è solitamente la dose consigliata.

Tutti i trattamenti vanno utilizzati anche dopo che l'infezione non è più visibile o non dà più luogo a sintomi di alcun genere, per evitare che possa ripresentarsi dopo breve.

Ovviamente il Ketoconazolo dovrà essere prescritto dal vostro medico, che dovrà essere l'unico a decidere dosaggio e durata del trattamento.

Come tutti i farmaci, anche il Ketoconazolo ha i suoi effetti indesiderati: nausea, diarrea, vomito e, talvolta, impotenza e ingrossamento del seno dell'uomo, irregolarità del ciclo mestruale nella donna. Più rari sono manifestazioni come mal di testa, sonnolenza, vertigini.

Via | Informazionefarmaci

Foto | ifarmaci

  • shares
  • Mail