Cos'è il fattore reumatoide e quali sono i valori normali

Il fattore reumatoide è un valore che va esaminato in presenza di sintomi che caratterizzano l’artrite reumatoide e la sindrome di Sjögren. Ecco alcune indicazioni utili.

Analisi sangue

Il fattore reumatoide è un autoanticorpo (identificato semplicemente come FR), ovvero un anticorpo che si attiva contro i tessuti del proprio organismo, e che risulta essere molto importante nei casi di sindrome di Sjögren, e di artrite reumatoide, una patologia infiammatoria cronica che riguarda le articolazioni. Va però fatta una premessa, ovvero che non sempre alti livelli di fattore reumatoide presenti nel sangue corrispondono ai valori di persone affette dall’artrite reumatoide, e - allo stesso tempo - non sempre le persone affette da artrite reumatoide presentano alti livelli di fattore reumatoide nel sangue.

Per poter stabilire la presenza o meno di tale patologia infiammatoria dunque, andranno svolte analisi più approfondite e dettagliate. Detto questo, attraverso analisi e studi sarebbe stata comunque identificata una effettiva correlazione fra il livello di fattore reumatoide nel sangue e la gravità della patologia.

Il fattore reumatoide può ad ogni modo risultare alto anche in presenza di altre patologie, come ad esempio durante le infezioni batteriche e virali croniche, la leucemia, la dermatomiosite, la mononucleosi, nel corso di malattie infiammatorie croniche e di malattie autoimmuni sistemiche, nei valori ematici di persone che hanno parenti affetti da artrite reumatoide, ed anche nelle persone di età più avanzata.

In linea generale, i valori di fattore reumatoide considerati normali sono:

L’esame del sangue impiegato per la determinazione dei livelli del fattore reumatoide andrà eseguito a stomaco vuoto.

via | MyPersonalTrainer, Team Salute
Foto | da Pinterest di Maria Alicia

  • shares
  • Mail