Correre a piedi nudi evita talloniti e tendiniti

correre piedi nudi

Secondo una recente scoperta dell'Università della Virginia, in collaborazione con Harvard, correre a piedi nudi evita talloniti e tendiniti.

Secondo la ricerca, muscoli e ossa in modalità podistica funzionano meglio al naturale, mentre le scarpe sportive potrebbero creare danni alle articolazioni e ai tessuti mentre si corre. Ciò è dovuto ad una questione di equilibri: chi corre scalzo poggia prima la parte anteriore del piede e poi il tallone, ammortizzando l'urto e distribuendo il peso del corpo tra ossa e muscoli. Chi corre con le scarpe, invece, appoggia direttamente il tallone, sforzando i muscoli in maniera innnaturale.

Come fare per proteggere i piedi se si vuole correre scalzi? Basterà aspettare che si formino i calli e non si sentirà più dolore, anche se si può sempre rischiare di tagliarsi o di prendere una brutta storta. Io mi sa che continuerò a correre con le scarpe, voi?

via | Harvardscience

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: