Attenzione al Botox, può portare a depressione

Eliminare le zampe di gallina sfruttando le proprietà paralizzanti della tossina botulinica priva il cervello dei segnali positivi generati quando si sorride. Niente condanne, però: correggere le rughe d’espressione ha l’effetto contrario

depressione botox

L’intervento del chirurgo plastico potrebbe dover essere pagato on una moneta molto preziosa: la propria felicità. Cancellare alcune rughe con il Botox può infatti portare a depressione. A svelarlo è Michael Lewis, psicologo dell’Università di Cardiff (Regno Unito), secondo cui l’effetto paralizzante della tossina botulinica potrebbe far venire meno gli effetti positivi sul cervello del sorriso e, quindi, potrebbe indirettamente aumentare la depressione.

Le espressioni che facciamo con il volto influenzano le emozioni che proviamo

spiega Lewis.

Sorridiamo perché siamo felici, ma anche sorridere ci rende felici.

Infatti quando sorridiamo vengono inviati messaggi al cervello che ci fanno sentire felici. L’azione del Botox si basa su una temporanea paralisi dei muscoli che si trovano nell’area trattata e impedisce di sorridere normalmente. Per questo motivo le donne che si affidano al botulino per eliminare le zampe di gallina hanno più spesso a che fare con i sintomi della depressione.

In realtà studi precedenti a firma dello stesso Lewis avevano dimostrato che il Botox aiuta chi vi si affida a sentirsi meno depresso. La nuova indagine, condotta somministrando a 25 donne un questionario per valutare i sintomi della depressione 2-4 settimane dopo le iniezioni per eliminare le rughe d’espressione o le zampe di gallina o un filler al volto, ha svelato che la gravità dei sintomi è circa il 50% più elevata in chi elimina le zampe di gallina che in chi fa trattare le rughe d’espressione.

Il trattamento con farmaci come il Botox impedisce al paziente di assumere particolari espressioni

sottolinea Lewis.

Ad esempio, chi viene trattato con il Botox per le linee d’espressione non riesce a corrucciarsi come prima. Questo interrompe il segnale che riceverebbero normalmente dal loro viso e si sentono meno tristi.

Nel caso delle zampe di gallina l’effetto sarebbe opposto. Per essere felici, insomma, bisogna saper sorridere dei segni del tempo intono ai propri occhi.

Via | Daily Mail
Foto | da Flickr di Venturist

  • shares
  • Mail