La cheratosi attinica al labbro e al naso: i sintomi e la terapia

La cheratosi attinica al labbro e al naso può essere un disturbo anche molto fastidioso, oltre che grave: ecco come riconoscerla dai primi sintomi e come curarla con le terapie migliori.

cheratosi attinica

La cheratosi attinica, definita anche come cheratosi solare, è un disturbo molto fastidioso della pelle, che può trasformarsi anche in qualcosa di più grave, dal momento che viene considerata come la forma più comune di precancerosi cutanea.

Come si manifesta la cheratosi attinica? La possiamo riconoscere perché il suo sintomo principale è la formazione di escrescenze ruvide, squamose, che sono leggermente rilevate dalla pelle. Possono essere di colore marrone o rosso intenso ed essere piccolissime o raggiungere anche i 2,5 centimetri.

Solitamente queste macchie si formano nelle zone più esposte alla luce del sole e sono comuni nelle persone anziane. Il 2-10% delle cheratosi attiniche non trattate evolvono in un carcinoma spinocellulare, anche solo nel giro di un paio di anni.

Ovviamente chi soffre di questo disturbo dovrà evitare di esporsi al sole nelle ore più calde e senza la giusta protezione solare. Se avete sofferto di cheratosi attinica, che può colpire le zone più esposte come il naso e la bocca, ma anche il décolleté e altre zone sempre alla luce solare magari senza protezione, dovete fare controlli periodici in tutto il corpo.

Il trattamento migliore è l'uso topico di pomate o gel a base di diclofenac sodico, ma se questa non dovesse essere sufficiente per far sparire il problema, il vostro medico potrebbe consigliarvi come trattamenti la crioterapia o laa terapia fotodinamica, molto efficaci.

Via | Skicancer
Foto | da Flickr di stonemasonry

  • shares
  • Mail