L'anemia da carenza di acido folico: sintomi e rimedi

anemia da carenza di acido folico

Una carenza di acido folico può anche causare nei pazienti forme di anemie, quindi è importante riconoscere subito i primi sintomi per poter mettere in atto il prima possibile cure e rimedi efficaci, introducendo nella propria dieta quotidiana tutti quegli alimenti ricchi di acido folico, pensando anche ad integratori per riportare i livelli nella norma.

L'anemia, che indica un quantitativo basso e insufficiente di globuli rossi nel sangue, può essere provocata anche da una carenza di questo nutriente. Spossatezza e stanchezza sono i sintomi principali di anemia da carenza di acido folico, provocata principalmente dal fatto che il corpo per produrre nuovi globuli rossi ha bisogno di ferro, vitamina B12 e proprio acido folico!

I sintomi dell'anemia da carenza di acido folico sono stanchezza, spossatezza, palpitazioni, fiato corto, sensazione di svenimento, mentre tra i sintomi più gravi abbiamo anche mal di testa e dolori alle gambe. Potrebbero manifestarsi anche altri segni, come lingua rossa e irritata, riduzione del senso del gusto, frequente diarrea, movimenti intestinali alterati.

L'anemia da carenza di acido folico può essere curata tramite l'assunzione di integratori che andranno a riequilibrare la situazione, ma sicuramente il vostro medico vi chiederà di indagare sulle cause dell'anemia, attraverso altre diagnosi.

Sicuramente assumere più cibi contenenti acido folico potrebbe essere un'ottima soluzione, scegliendo tra fagioli, funghi, broccoli, asparagi, carne di manzo, fiocchi d'avento e fegato. E ricordatevi che se siete alla ricerca di un bebè o siete in dolce attesa, dovete ricordarvi di assumere tutti i giorni integratori di acido folico!

Via | Inerboristeria

Foto | da Flickr di tisue

  • shares
  • Mail