Sigaretta elettronica vietata ai minori di 18 anni

Sigaretta elettronica

Sigarette elettroniche presto vietate per i minori di 18 anni. A decretarlo sarebbe stato il ministro della Salute, Renato Balduzzi, che in data 2 aprile 2013 avrebbe stabilito il divieto di vendere le sigarette elettroniche con presenza di nicotina agli under 18. Un divieto che entrerà in vigore a partire dal prossimo 23 aprile fino al 31 ottobre 2013, e che trova la sua motivazione nel fatto che, pur non essendoci certezze scientifiche, non sono da escludere possibili rischi per la salute provocati dalle sostanze contenute in queste sigarette "moderne".

In merito alla questione, lo stesso Balduzzi aveva richiesto un parere all’Istituto Superiore della Sanità, che era stato chiamato a dire la sua in merito alla possibile pericolosità delle sigarette elettroniche. Stando a quanto emerso dalle analisi, pare che anche i prodotti con bassa concentrazione di nicotina avrebbero comunque superato i parametri stabiliti dall’Efsa, l’agenzia europea per la sicurezza alimentare.

Prima di questo nuovo provvedimento, il limite di utilizzo delle sigarette elettroniche "colpiva" i minori di 16 anni di età, ma grazie a questa nuova ordinanza, si "garantisce" coerenza con la norma Balduzzi che dal Gennaio del 2013 vietava la vendita ai minori di 18 anni di prodotti contenenti tabacco.

Dal 23 Aprile in poi dunque, coloro che verranno “beccati” a vendere sigarette elettroniche ai minori di 18 anni, pagheranno una multa che va da 250 a 1000 euro per la prima violazione, mentre chi contravverrà alla regola per diverse volte, dovrà pagare una multa che va dai 500 ai 2000 euro, con la sospensione per tre mesi della licenza. Il provvedimento riguarderà sia i tabaccai, che i negozi di sigarette elettroniche sparsi in tutta Italia.

via | La Stampa
Foto | Gettyimages

  • shares
  • Mail