I sintomi del tumore all'esofago e le possibili cause

Tumore all'esofago

Il tumore all’esofago è una forma di cancro molto aggressiva che colpisce per la maggior parte gli uomini, che ne sarebbero colpiti tre volte più di frequente rispetto alle donne. Questo tumore interessa dunque il condotto attraverso il quale ciò che mangiamo viene ingerito passando dalla gola fino allo stomaco, e presenta alcuni sintomi piuttosto evidenti. Il primo sintomo registrato in caso di tumore all’esofago è rappresentato da una difficoltà a deglutire (che interessa in un primo momento i cibi solidi, e poi quelli liquidi), cui fa seguito un’importante perdita di peso.

Fra i sintomi del tumore all’esofago vanno menzionati anche un’alterazione del tono di voce, che avviene quando il tumore cresce verso l’esterno. Inoltre si registra anche una paralisi del diaframma o un dolore al torace. Nelle fasi più avanzate, assumere cibo potrebbe risultare faticoso e – in determinati casi – anche doloroso, e potrebbero verificarsi anche episodi di rigurgito.

La cura del tumore all’esofago si rivolge in primis all’intervento chirurgico, tramite l'asportazione del tratto di esofago colpito dal tumore, di un pezzetto dello stomaco e dei linfonodi regionali. Inoltre, vengono impiegati trattamenti di radioterapia e chemioterapia.

Le cause del tumore all’esofago possono essere molteplici, a cominciare dai fattori genetici, passando per l’alimentazione (che potrebbe essere eccessivamente povera di frutta e verdura) ed eccessivamente ricca di grassi. Altre possibili cause possono essere identificate dell’abuso di alcool e nel tabacco, o infine potrebbero essere correlati a problemi di infiammazione cronica della mucosa che riveste l'esofago.

via | Airc
Foto | Gettyimages

  • shares
  • Mail