Squalo a Ostia: una Verdesca nel Mediterraneo, ma l’uomo è in pericolo?

Squalo a Ostia: una Verdesca nel Mediterraneo, ma l’uomo è in pericolo?

E' stato avvistato uno squalo a Ostia, una Verdesca. Dobbiamo preoccuparci? Qui la risposta dell'esperto.

Chi non rabbrividirebbe alle grida di “Attenti allo squalo” e non nuoterebbe velocemente  verso riva nel tentativo di mettersi in salvo? Così è stato per i bagnanti di Ostia che, allertati dal bagnino, e solo dopo aver raggiunto la spiaggia, hanno osservato uno squaletto, una Verdesca, riprendere tranquillamente il largo ignaro di aver creato un caso nazionale.

Eh sì perché ora tutta Italia, complici i Tg in estate notoriamente carenti di news, si chiede se ci sia da preoccuparsi, a fronte anche del fatto che non si tratta del primo avvistamento.

Come scrivevamo su Sardegna lo scorso 11 giugno, a Costa Rei, una verdesca spiaggiata morse un collaboratore della rete regionale per la fauna marina protetta intervenuto in suo soccorso. 

Dobbiamo quindi avere paura? 

“Assolutamente no” – spiega a Blogosfere Francesco Tomasinelli Biologo e fotografo scientifico  – “Innanzi tutto perché la Verdesca non è un animale pericoloso per l’uomo ma attacca solo se è spaventato e si sente in pericolo (come nel caso di Costa Rei ndr), e poi perché questo squaletto si aggira solitamente molto al largo”.

La Verdesca di Ostia si è spinta così a riva probabilmente perché non ha trovato pesci – suo nutrimento – al largo o perché all’inseguimento di una o più prede. 

Anziché preoccuparci e dare la caccia al predatore “dovremmo invece” – prosegue Tomasinelli – “essere felici di questi avvistamenti perché la Verdesca è in via di estinzione e popola raramente i nostri mari”. La ragione? “Le sue pinne sono alla base di un piatto orientale considerato molto pregiato…”.

Nessuna paura, quindi, solo attenti a non irritarla…

LINK UTILI

Squalo morde operatore a Costa Rei in Sardegna: Spiaggiatosi, non voleva essere salvato!

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog