Presbiopia, scegliere gli occhiali della farmacia?

Presbiopia

Quello della presbiopia è un problema della vista che si presenta intorno ai 45 anni di età. Fra i sintomi che caratterizzano tale problema vi è senza dubbio la difficoltà a vedere le cose da vicino, quando si legge per esempio. La visione appare sfocata ed annebbiata, gli occhi si affaticano più facilmente, possono verificarsi episodi di mal di testa, ed allontanando l’oggetto (ed aumentando l’illuminazione) riuscite a vedere meglio. Detto questo, se doveste riscontrare questa serie di disturbi, il primo consiglio che vi do è senza dubbio quello di rivolgervi ad un ottico di fiducia, che saprà indicarvi il corretto paio di occhiali da indossare per "eliminare" il disturbo.

Sempre più spesso però, le persone fanno ricorso agli occhiali della farmacia, occhiali praticamente già premontati, che possono essere acquistati anche al supermercato. Ma questo tipo di occhiali sarà davvero adatto per il nostro problema?

In merito alla questione si sono espressi diversi specialisti, secondo i quali fare ricorso ad occhiali della farmacia per la presbiopia non sarebbe una soluzione esattamente consigliabile. Il motivo è piuttosto semplice: normalmente, attraverso la visita medica, possiamo constatare quale sia il reale difetto visivo di cui soffriamo. Tale difetto difficilmente risulta essere identico in entrambi gli occhi.

Nel caso degli occhiali premontati, che sono senza dubbio piuttosto economici rispetto agli occhiali acquistati dall’ottico, la differenza del difetto visivo degli occhi non viene tenuta in considerazione, entrambe le lenti dell’occhiale possiedono dunque la medesima gradazione. Per questa ragione gli esperti consiglierebbero di indossare occhiali di questo genere in via del tutto eccezionale, per poi rivolgersi al proprio ottico, che saprà consigliare un occhiale che tenga conto del nostro reale difetto visivo.

via | Otticapetrucci
Foto | Gettyimages

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: