Allergie: cos'è il bollettino pollinico e dove si può consultare

bollettino pollinico

Il bollettino pollinico è un ottimo strumento nelle mani di chi soffre di allergia al polline: da marzo ad ottobre sono numerosi gli italiani che soffrono di tale disturbo, causato dalle particelle che vengono rilasciate dalle piante nell'aria e che possono causare rinite allergica, tosse, congiuntivite, asma e altri piccoli ma fastidiosi disturbi.

Il polline è un allergene davvero molto difficile da evitare, anche perché l'impollinazione avviene in diversi mesi durante l'anno e sarebbe impossibile non uscire di casa da marzo a ottobre. I pollini che più facilmente danno reazioni sono quelli che appartengono a piante senza fiori: evitarne il contatto è impensabile, anche perché l'aria li trasporta anche a chilometri di distanza!

Per questo motivo il bollettino dei pollini è molto importante, perché dà utili indicazioni ai soggetti che soffrono di allergia: il bollettino informa sul periodo nel quale l'allergene è presente nelle varie regioni italiane, suddividendo le indicazioni per ogni tipo di allergia più comune.

Gli allergici possono consultare direttamente online (o rivolgendosi anche agli ospedali con centri allergologici specializzati) il momento di picco dei pollini che causano i disturbi tipici della loro allergia nelle varie zone del nostro paese: uno strumento decisamente utile, non trovate?

Il bollettino pollinico si può consultare anche sul sito dell'Associazione Italiana di Aerobiologia: una cartina ci indica la zona che dobbiamo cercare nel bollettino, in base a quella di residenza. Il bollettino, aggiornato settimanalmente, ogni mercoledì pomeriggio, dà indicazioni sulle concentrazioni dei principali pollini ed è consultabile in maniera facile, veloce e gratuita!

Foto | da Flickr di jlhopgood

  • shares
  • Mail