Cos'è lo strabismo rotuleo del ginocchio e quando è necessario l'intervento

strabismo rotuleo del ginocchio

Cosa è lo strabismo rotuleo del ginocchio? Generalmente questa particolare patologia viene definita anche con il nome di "dolore rotuleo" oppure "disallineamento dell'apparato estensore", e si tratta di un problema piuttosto comune, un problema che colpisce un buon 10% di persone di età compresa fra l’adolescenza ed i 40 anni; generalmente si tratta di persone di sesso femminile. Ma cosa provocherà, nello specifico, il cosiddetto "dolore rotuleo"? Come ben saprete, la rotula riveste un ruolo molto importante nella biomeccanica del ginocchio. Quando essa risulta “spostata” rispetto all'asse del femore, si può parlare di strabismo rotuleo.

La deviazione della rotula può avvenire verso l’interno (più raro), oppure verso l’esterno: in entrambi i casi, il primissimo sintomo che si avverte è quello di un lieve dolore tutto attorno alla rotula, che si presenta ad esempio quando si rimane in posizione seduta o quando si salgono e scendono le scale.

Questa patologia può colpire gli sportivi, ma può interessare anche coloro che conducono una vita eccessivamente sedentaria (molte ore trascorse seduti a una scrivania ad esempio). Insomma, si tratta di un problema che non risparmia né i pigri né gli amanti dello sport! Detto questo, lo strabismo rotuleo si classifica in base al grado di intensità. Nei casi più gravi, questa patologia potrebbe provocare – a lungo andare – un'artrosi femoro-rotulea.

Nella maggior parte dei casi, le sindromi rotulee vengono curate attraverso un trattamento riabilitativo, ma nel caso in cui non si dovessero riscontrare miglioramenti, il medico potrebbe consigliare un intervento chirurgico, opzione presa in considerazione quando il disturbo è piuttosto significativo ed il disallineamento della rotula risulta essere talmente grave da far temere l’insorgenza di un'artrosi precoce.

via | Ancaeginocchio
Foto | Gettyimages

  • shares
  • Mail