Onde nanometriche come droga per disintossicarsi da internet

disintossicarsi da internet

Se pensate che i quattro soggetti siano nel salone di qualche parrucchiere amante della fantascienza, mi dispiace deludervi: siamo nell'era di internet e delle tecnologia e qualcuno ha bisogno di disintossicarsi.

Così come al Policlinico Gemelli è nato un centro per curare la dipendenza da Internet, così presso il Baiyun Mental Health Hospital a Guangzhou c'è un dipartimento di riabilitazione dedicato a chi soffre di dipendenza da internet, fotografato dal Corriere.

In particolare, i signori nella foto, sono affetti da dipendenza acuta e si sottopongono a sedute di rieducazione di 20 minuti nella Nanometer Wave Treatment Room, una stanza in cui si simulano le stimolazioni che si ricevono davanti al Pc. Come? Infilando la testa nel casco collegato alla macchina a onde nanometriche si ricevono per 20 minuti le stesse stimolazioni del computer: la seduta è utile in fase riabilitativa, per calmare ansia e depressione dovute a crisi di astinenza da internet.

Da una parte la foto fa sorridere, dall'altra rende tristi sapere che probabilmente già dal 2012 la dipendenza da Internet verrà inserita nel manuale di riferimento delle malattie psichiatriche.

via | pocacola

  • shares
  • Mail