Smettere di russare con gli esercizi per la gola

russare

Per smettere di russare potrebbe bastare un po' di esercizio. L'attività fisica più adatta a questo scopo non è però né la corsa, né nessun altro sport, ma quella che allena la gola. Infatti il rumore prodotto quando si russa è spesso dovuto al rilassamento dei muscoli della gola.

Gli esercizi riportati di seguito possono aiutare a contrastare il problema in diversi casi. Anche quando il russamento è, ad esempio, un effetto collaterale dell'obesità, i muscoli della gola possono contribuire a generare i fastidiosi rumori notturni, perché si ritrovano indeboliti. Solo il medico può, però, indicare al singolo paziente quali sono i rimedi anti-russamento migliori nel suo caso, ad esempio perdere qualche chilo di troppo.

Ecco qualche esercizio utile per rinforzare proprio i muscoli della gola.


  • Pressioni sul mento. Mettete un dito sul mento e premetelo avanti e indietro come se venisse rimbalzato. Eseguendo l'esercizio in modo corretto dovreste sentire i muscoli della parte posteriore del collo tendersi. Ogni pressione deve durare qualche secondo e il movimento deve essere ripetuto più volte prima di andare a dormire.
  • Sorseggiare e deglutire. Aspirate l'acqua a labbra strette, come se stesse bevendo con una cannuccia, dopodiché appiattite le labbra premendole, deglutite l'acqua e mantenete la posizione raggiunta per 5 secondi. Rilassate i muscoli e ripetete l'esercizio 5 volte al giorno. In questo modo si aumentano i movimenti eseguiti dai muscoli della gola, che si rinforzano.
  • Cantare. I movimenti necessari per cantare obbligano la bocca ad aprirsi di più e fa allargare la gola mentre si inspira. Per un'azione tonificante bisognerebbe farsi una cantatina per 20 minuti al giorno.
  • Estensioni della lingua. Anche il rilassamento della lingua durante il sonno può portare all'ostruzione delle vie respiratorie alla base del russamento. Per rinforzare i muscoli della lingua e quelli intorno all'apertura della gola è utile tirare fuori la lingua estendendola il più possibile, ma mantenendola sempre piatta. Raggiunta la massima estensione, muovetela a destra e a sinistra, in alto e in basso, sempre senza ruotarla. Dopo aver effettuato tutti i movimenti fate una piccola pausa. Da ripetere per 3 volte.

Via | LiveStrong
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail