Emicrania e cefalea post alcool, è colpa del DNA

cefalea a grappoloPer alcune persone anche una piccla quantità di alcool può scatenare mal di testa, cefalee ed emicranie fortissime, mentre per altri un bicchiere di alcool non ha efftti collaterali di questo tipo. Secondo uno studio italiano, pubblicato su Headache, la correlazione tra alcool e mal di testa è dovuta al DNA.

Il dottor Lorenzo Pinessi, direttore del Centro Cefalee dell'Università di Torino, che ha diretto lo studio ha spiegato come l'alcool si auna sostanza tossica che deve essere metabolizzata velocemente dall'organismo, attraverso due enzimi presenti nel fegato: l'alcol deidrogenasi e l' aldeide deidrogenasi. In precedenza uno studio spagnolo aveva evidenziato la correlazione tra emicrania, alcool e un gene variante che codifica l'alcool deidrogenasi.

Il team di ricercatori dell'Università di Torino ha studiato i casi di 110 pazienti /volontari colpiti da cefalea a grappolo, disturbo caratterizzato da fasi attive in cui il dolore è fortissimo, e fasi recessive in cui il dolore non si manifesta. La maggior parte di coloro che assumendo alcool presenta attacchi di cefalea ha evidenziato la presenza di due variazioni di geni, mettendo in risalto la componente genetica della cefalea post consumo di alcool.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail