Come funziona la dieta del gruppo sanguigno del dottor Mozzi

dieta del gruppo sanguigno

La dieta del gruppo sanguigno del dottor Mozzi è un particolare regime alimentare, che varia da persona a persona proprio a seconda del proprio gruppo sanguigno. La dieta, dunque, prevede quattro tipi di alimentazione, da seguire a seconda se si appartiene al gruppo sanguigno 0, A, B, AB. In base alle caratteristiche dei gruppi, il dottor Piero Mozzi ha ideato diversi regimi alimentari.

Il medico parte da un presupposto: il cibo è all'origine di numerose malattie, perché entra a stretto contatto con il sistema immunitario. Se lo tolleriamo, bene, altrimenti può causare grandissimi problemi a tutto l'organismo. Il gruppo sanguigno è l'espressione del nostro sistema immunitario e una dieta adatta ad ogni gruppo è l'ideale per assumere cibi che possono essere tollerati.

Secondo il dottor Mozzi e la sua dieta del gruppo sanguigno ci sono delle famiglie di alimenti che non sono tollerate da alcuni gruppi, mentre lo sono da altri e viceversa. Il regime alimentare, dunque, sceglie alimenti che sono più adatti alle esigenze di ogni persona, seguento lo stile e il tipo di vita al quale è associato storicamente ogni gruppo sanguigno.

La dieta pone molta attenzione ai problemi legati al glutine, salvando di fatto pochissimi cereali, sottolinea come latte e latticini possano essere estremamente dannosi per la salute umana. E poi ci invita a fare molta attività fisica.

Ma come funziona la dieta per i vari gruppi sanguigni?


  • Alimenti consigliati per il gruppo sanguigno AB: sì a carne di agnello, coniglio, tacchino, da evitare insaccati, carne in scatola o affumicata. Sì al pesce e ai crostacei, meglio evitare acciughe, anguilla, gamberi, ostriche, spigola, salmone affumicato, vongole, polpo. Meglio optare per latte e formaggi di capra e pecora, salvate ricotta e mozzarella, da evitare parmigiano provolone, gorgonzola, burro. Meglio usare olio evo, di masi a crudo, di arachidi solo nella frittura, evitare i fagioli, i ceci, le fave,mentre via libera ai cereali, anche se sarebbero da limitareil frumento, la farina di mais, il grano saraceno. Gli ortaggi da preferire sono broccoli, cavolfiore, cavolo verde, cetrioli, melanzane, pomodori, sedano, verza, quelli da evitare carciofi, il mais, i peperoni, le olive nere, i rapanelli. Meglio la frutta alcalina, evitando invece arance, banane, cachi, fichi, mango, melagrana. Limitare il consumo di frutta secca.

  • Alimenti consigliati per il gruppo sanguigno B: tra gli alimenti consigliati ricordiamo la carne di agnello, coniglio, montone, evitando il manzo, l'anatra, il maiale, l'oca, il pollo, le quaglie e i salumi. Sì al pesce (meglio merluzzo, salmone, pesci di acqua fredda), no a acciughe, anguille, cozze, gamberi, spigola, granchi, lumache, ostriche, salmone affumicato, polpo, aragosta, vongole. Meglio mangiare formaggi magri, mozzarella, ricotta, fiocchi di latte, pecorino o di capra, no al gorgonzola e ai formaggi fermentati. Evitat l’olio di arachide, di girasole, di sesamo e di mais, i ceci, i fagioli, le lenticchie, oltre che frumento, pane di cerali misti, di frumento integrale e di soia. Sì alle verdure a foglia verde, broccoli, carote, cavoli, melanzane, patate, peperoni, verze, no a carciofi, ravanelli e zucca. Meglio mangiare ananas, papaia, prugne e uva, evitando avocado, cachi, fichi d’india, noce di cocco, semi di arachide, pistacchi e pinoli

  • Alimenti consigliati per il gruppo sanguigno A: dovrebbe eliminare la carne, optando per più pesce e magari carne magra come pollo e tacchino, no agli insaccati. Il pesce da preferire è la cernia, il merluzzo, il salmone, l'ombrina, lo sgombro, la trota, le sardine, da evitare anguilla, aragosta, aringa, calamari, cozze, gamberi, nasello, ostriche, persico, spigola, polpo, sogliola, vongole. Pochi i formaggi fermentati, no ai prodotti con latte intero, così come dovrebbe limitare le uova. Meglio formaggi e latte di soia, assolutamente no a burro, camembert, emmental, formaggini, formaggio fresco, gelato il latte intero, sgorgonzola, latte intero e scremato, parmigiano, provolone. Sì all'olio evo, no a quello di mais e arachide.I legumi da evitare sono i fagioli e i ceci. Sì ai cereali meno raffinati. La verdura è molto importante, se assunta a crudo, al vapore o al forno, evitando i cavoli, i funghi, le olive, le patate, le melanzane, i peperoni, i pomodori. La frutta fresca va assunta tre volte al giorno, evitando arance, banane, mandarini, mango, melone, noci di cocco, papaia, così come anche la frutta secca è ottima, come ad esempio i semi di zucca. Da evitare acqua di seltz e di soda, bibite a base di cola, birra, liquori, tè nero anche deteinato.

  • Alimenti consigliati per il gruppo sanguigno 0: è il gruppo che assimila meglio la carne, da preferire agnello, manzo, vitello, da evitare maiale, oca e salumi. Sì anche al pesce come merluzzo, aringhe e salmone, da evitare polpo, caviale, frutti di mare. Limitare il consumo di latte e latticini, preferendo quelli a base di latte cdi capra e di pecora. Sì alle uova, ad eccezione di quelle di quaglia e di oca. Si all'olio evo, no agli altri. Tra i legumi, consentiti i fagiolini, no ai fagioli e alle lenticchie. Meglio evitare farina di frumento, cuscus, orzo e mais, così come i cavoli, le melanzane, le patate. Sì alle prughe, ai fichi, ai meloni, no alle arance, i mandarini e alle fragole. La frutta va mangiata lontana dai pasti. Sì anche alle spezie, ma evitate pepe bianco e nero e aceto.

Foto | Flickr

Via | Il sentiero del melograno

  • shares
  • Mail