La dieta vegana: come si inizia e quali cibi eliminare subito

La dieta vegana è un regime alimentare che esclude tutti i prodotti di origine alimentare. A differenza della dieta vegetariana quella vegana non include nulla che provenga da un essere animali, quindi sono banditi, oltre alla carne, al pesce e ai salumi, anche il latte e i latticini, le uova e il miele, perché tutti derivanti da animali.

dieta vegana

La dieta vegana parte dal presupposto che tutti gli esseri viventi hanno il diritto a vivere, da qui la scelta di eliminare tutti i prodotti animali e di origine animale, per assumere esclusivamente cibo di origine vegetale, evitando così malattie che derivano dalla cattiva conservazione e dall'errata cottura o le cosiddette malattie del benessere (patologie cardiovascolari, diabete e obesità).

Lo schema nutrizionale della dieta vegana, per evitare di incorrere problemi e disturbi, dovrebbe essere formato per il 75-87 per cento da carboidrati, per il 6-15 per cento da proteine, derivanti da cereali e legumi, e per il 5-10 per cento da lipidi, provenienti ovviamente non da grassi animali o aggiunti, ma derivanti esclusivamente da alimenti vegetali.

Se avete scelto di intraprendere la strada verso un regime alimentare vegano (che preserva nel 30% dei casi dal tumore, ma che comporta anche altri problemi legati alla carenza di calcio, di ferro e di vitamine, difficilmente compensabili con alimenti di origine vegetale), il primo passo è sicuramente quello di eliminare la carne e i prodotti di origine animale, sostituendo i nutrienti con altri provenienti dalla natura.

I medici, però, consigliano di non seguire questo stile di vita a lungo, ma solo per brevi periodi, anche perché se non si modificano al meglio tutti i nutrienti, il rischio di incapparre in malattie del nostro organismo è molto alto. Meglio chiedere consiglio agli esperti.

Via | Mypersonaltrainer

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail