Coronavirus e regole da rispettare: cosa ne pensano gli adolescenti?

Coronavirus e regole da rispettare: cosa ne pensano gli adolescenti?

Cosa ne pensano gli adolescenti in merito alle regole da mettere in pratica durante l’emergenza Coronavirus? La risposta arriva da questo sondaggio.

L’emergenza coronavirus ha portato ognuno di noi a cambiare radicalmente le proprie abitudini. Anche uscire di casa è ormai diventato difficile, per via delle regole (come quella di restare a distanza di almeno un metro dalle altre persone, lavare le mani accuratamente dopo aver toccato oggetti potenzialmente contaminati o rimanere in casa per evitare il contagio) imposte per riuscire a limitare la diffusione della malattia che sta spaventando il mondo intero. Ma cosa ne penseranno gli adolescenti in merito a queste nuove regole?

A rispondere a questa domanda sono proprio gli adolescenti che hanno preso parte al sondaggio online condotto da Laboratorio Adolescenza. Secondo quanto emerso, l’86% degli adolescenti ritiene sensate e giuste le indicazioni fornite dal Governo e dal Ministero della salute. Il 47% le rispetta in modo attento, mentre solo il 3% ammette di non rispettarle o di farlo solo raramente. Dall’indagine è anche emerso che la maggior parte degli adolescenti (il 76%) è convinta che l’emergenza durerà dei mesi, e solo un 22% pensa che tutto si risolverà in qualche settimana.

Ciò che è chiaro è che la maggior parte dei teenager (in particolar modo le ragazze) prova paura per la situazione che ci siamo ritrovati a vivere. Sembra inoltre che i giovani ritengano più affidabili le notizie fornite da Tg e giornali, mentre considerano quelle che circolano sui social poco attendibili o prevalentemente false.

Marina Picca, pediatra e membro del consiglio direttivo di Laboratorio Adolescenza, ha spiegato che l’emergenza che stiamo affrontando lascerà il segno nella vita di tutti, comprese le nuove generazioni:

Faremo certamente tesoro di queste prime indicazioni provenienti dai ragazzi e di quelle che seguiranno e che cercheremo di approfondire. Siamo di fronte ad un evento nuovo per tutti e destinato a lasciare un segno nelle nostre abitudini di vita. Prima tra tutte comprendere l’importanza di rispettare quelle precauzioni che tante volte ci vengono ricordate per ridurre la diffusione delle malattie contagiose. Se riusciremo – partendo da questa emergenza – a sensibilizzare gli adolescenti e a renderli più attenti e prudenti, anche al di là della situazione contingente, sarà un risultato straordinario.

via | Corriere
Foto di Mylene2401 da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog